Vigili del fuoco, mercoledì sit-in in davanti alla Prefettura

0

 

VITERBO – I Vigili del Fuoco di Viterbo, per iniziativa del sindacato Conapo, si sono dati appuntamento mercoledi 18 maggio dalle ore 11 alle ore 12 davanti alla Prefettura ove organizzeranno una conferenza stampa.

 

I sindacalisti del Conapo hanno informato i politici locali e chiesto un incontro al Prefetto al quale chiederanno di farsi portavoce verso il governo del malessere dei Vigili del Fuoco dovuto all’iniquo trattamento che ricevono dallo Stato. Una iniziativa che avverrà simultaneamente in tutte le province d’Italia, fanno sapere dal sindacato.

 

“Rischiamo la vita come e più degli appartenenti agli altri Corpi dello Stato e siamo impiegati nel pronto intervento operativo dal giorno dell’ assunzione sino al giorno della pensione, un servizio usurante che non ha eguali nello Stato, eppure – spiega Gianluca Cannone segretario provinciale del Conapo – siamo il Corpo meno retribuito e non abbiamo le tutele previdenziali degli altri corpi, siamo veramente amareggiati dal disinteresse della politica”.

 

Mercoledi prossimo quindi, i Vigili del Fuoco, per il tramite del sindacato Conapo, lanceranno un forte e simultaneo messaggio a Renzi: “i Vigili del Fuoco viterbesi, come quelli di tutta Italia, sono stanchi di essere trattati dallo Stato come un corpo di serie B. Non chiediamo privilegi ma pari dignita’ lavorativa con gli altri corpi. Vengano i politici a rischiare la vita al posto nostro ”.

 

Per quanto riguarda i panni di casa nostra, sembra che a nessuno interessino le sorti del distaccamento di Tarquinia che è sospeso da dicembre e ad oggi non si hanno notizie ufficiali ne per la riapertura stagionale tanto meno per quella definitiva”.

 

Segretario Provinciale
Viterbo Gianluca Cannone

 

CONAPO Sindacato Autonomo
Vigili del Fuoco di Viterbo

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.