Viterbese Campione d’Italia, che fine ha fatto la celebrazione in Comune?

0

 

VITERBO – Viterbese Campione d’Italia di Serie D. Era il 5 giugno scorso quando i gialloblù dell’allora tecnico Federico Nofri si imponeva in finale sul Piacenza aggiudicandosi la poule scudetto; il tutto a coronamento di una stagione trionfale che l’aveva già vista conquistare sul campo la promozione in Lega Pro nella giornata del 1° maggio.

Nei giorni immediatamente successivi il sindaco di Viterbo Leonardo Michelini non perse tempo facendo il seguente annuncio: “Come amministrazione comunale inviteremo presto la società gialloblu a Palazzo dei Priori per il giusto riconoscimento ufficiale”.

Nel frattempo, da quella affermazione, sono passati ben 4 mesi e di celebrazioni per il ritorno in Lega Pro della Viterbese Campione d’Italia nemmeno l’ombra.

A questo punto non ci si può non chiedere: che fine ha fatto la celebrazione a Palazzo dei Priori?

Semplice, è rimasta letteralmente a Palazzo dei Priori.

Già, perché mentre la Viterbese si sta preparando per la terza giornata del campionato 2016/2017, in Comune rendono noto che tra i punti all’ordine del giorno vi è anche quello relativo alla celebrazione della Viterbese Campione d’Italia, ancora tristemente in attesa di essere discusso.

Va da sé che per aver un senso la celebrazione annunciata avrebbe dovuto essere immediatamente conseguente al successo ottenuto. Ci chiediamo pertanto a cosa serva continuare a lasciare in elenco il suddetto ordine del giorno se non a colmare l’ennesima lacuna di questa amministrazione, molto incline agli annunci e poco propensa alla concretezza.

Ma non era questa l’amministrazione che voleva valorizzare le eccellenze della città e che puntava a supportare le realtà sportive del territorio? La risposta, anche questa occasione, l’hanno fornita i fatti, ancora una volta puntualmente assenti.

Massimiliano Chindemi

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.