Viterbese, sconfitta indolore contro la Virtus Francavilla

0

Massimiliano Chindemi

 

VITERBO – Una Viterbese già qualificata alle semifinali della poule scudetto incassa la prima sconfitta stagionale al Rocchi per mano della Virtus Francavilla, che passa a Viterbo con il risultato di 2-3.

 

Per il match contro i pugliesi mister Nofri rivoluziona letteralmente la formazione, risparmiando sia capitan Scardala, sia i diffidati sia chi, nel corso degli ultimi mesi, non ha di fatto mai mancato un appuntamento. Da sottolineare l’inedito tandem offensivo, composto da De Sena e Vegnaduzzo, con quest’ultimo insignito della fascia di capitano.

 

Iniziato il match a ritmi non certo asfissianti la Viterbese dimostra subito di voler comunque fare la partita, andando vicina al vantaggio, al 7′, con Belcastro il quale, dall’altezza del dischetto, non riesce però a inquadrare la porta di destro.

 

Passano cinque minuti e Perocchi, dopo un bell’ingresso in area dal lato corto, va alla conclusione chiudendo però troppo l’angolo.

 

I gialloblù alzano il ritmo e, al 14′, Belcastro prova a sorprendere Albertazzi dai 25 metri; il numero uno ospite è però attento e devia il pallone in corner.

 

Passa il quarto d’ora e la Virtus Francavilla decide di affacciarsi per la prima volta dalle parti di Pini con Montaldi; il destro a giro dell’attaccante pecca però di precisione e si va spegnere in curva tra i fischi dei tifosi locali.

 

La risposta dei pugliesi appare poca cosa ma, al 19′, la squadra di Calabro riesce a portarsi sorprendentemente in vantaggio con Masini, che con uno splendido colpo di tacco sfrutta al meglio un assist di Biason, sorprendendo l’incolpevole Pini.

 

La Viterbese prova a riprendersi ma la Virtus Francavilla non molla la presa, rendendosi nuovamente pericolosa al 31′ con Risolo, il cui destro in corsa su assist di Biason viene alzato sopra la traversa da un attento Pini.

 

I gialloblù proseguono in ogni caso a condurre il gioco e, al 31′, sfiorano il gol del pari con De Sena, che si vede respingere sulla linea di porta un colpo di testa a botta sicura su cui Albertazzi interviene con un balzo felino.

 

Per la squadra di mister Nofri il gol sembra nell’aria e, al 34′, potrebbe concretizzarsi a seguito di un calcio di rigore concesso dall’arbitro per fallo di Montaldi su Dierna; sul dischetto si presenta Vegnaduzzo che però, dopo essersi fatto respingere la conclusione da Albertazzi, non riesce a ribattere in rete sparando in curva il pallone.

 

Vegnaduzzo si fa respingere il rigore da Albertazzi

Vegnaduzzo si fa respingere il rigore da Albertazzi

 

Scampato il pericolo la Virtus Francavilla gioca con maggiore sicurezza, chiudendo il primo tempo con una traversa colta da Galdean, al 42′, su assist di Gallu.

 

Nella ripresa la Viterbese parte proiettata in avanti nel tentativo di rimettere in piedi il risultato; il primo a provarci è Vegnaduzzo, che dopo appena 60 secondi prova a sorprendere l’estremo difensore ospite con un destro dai venti metri deviato in corner.

 

Passano tre minuti ed è ancora il bomber argentino a cercare la via della rete, con un colpo di testa da posizione defilata che però termina fuori alla destra di Albertazzi.

 

Come accaduto nel primo tempo la Viterbese fa la partita, ma la Virtus Francavilla è decisamente più cinica e, al 9′, riesce a mettere a segno il gol del raddoppio con Galdean, che con un bel destro dal limite piazza la sfera nell’angolino basso sinistro portando il punteggio sullo 0-2.

 

I gialloblù non ci stanno e, al quarto d’ora, accorciano le distanze con Dierna, che a seguito di una mischia all’interno dell’area piccola riesce a spedire la sfera in fondo al sacco.

 

Dierna festeggia con Fè

Dierna festeggia con Fè

 

Ma le speranze di rimettere in discussione l’esito del match si infrangono, per i gialloblù, dopo appena cinque minuti, allorché Montaldi infila dal cuore Pini, portando il risultato sul 1-3.

 

Nonostante il risultato appaia fortemente compromesso i gialloblù provano comunque a salvare il salvabile, accorciando nuovamente le distanze, al 39′, con De Sena.

 

Una rete, quella dell’attaccante, che costringe la Virtus Francavilla a un finale di gara all’insegna della sofferenza, al cospetto di una Viterbese che, nonostante il forcing finale, non riesce ad agguantare la rete del pareggio.

 

Per i gialloblù arriva così una sconfitta indolore, che però costa agli uomini di Nofri l’imbattibilità stagionale tra le mura amiche.

 

2 Viterbese Castrense (4-3-1-2): Pini; Perocchi, Pomante, Dierna, Fè; Mbaye (10′ st Addessi), Selvatico, Nuvoli (23′ st Invernizzi); Belcastro, De Sena, Vegnaduzzo (10′ st Bernardo). A disposizione: Micheli, Ansini, Pacciardi, Scardala, Dalmazzi, Santeramo. Allenatore: Nofri

 

3 Virtus Francavilla (3-5-2): Albertazzi; Bartoli (30′ st Pino), Taurino, Turi; Liberio, Risolo, Biason (27′ st Tundo), Galdean, Gallu; Masini, Montaldi (37′ st Mignogna). A disposizione: Iurlo, Scialpi, Rotunno, Kasniqi, Picci, De Giorgi. Allenatore: Calabro

 

Arbitro: Raciti di Acireale (Puggioni di Sassari – Cortinovis di Bergamo)

 

Reti: 19′ pt Masini; 9′ st Galdean; 15′ st Dierna; 20 ‘ st Montaldi; 39’ st De Sena

 

Note: ammoniti Montaldi, Liberio, Perocchi. Angoli 11-7 per la Viterbese Castrense. Spettatori: 1200 circa. Giornata nuvolosa. Terreno in discrete condizioni. Recupero: 0′ pt – 4′ st.

 

Poule scudetto – 3^ giornata

 

Girone 1: Sporting Bellinzago – Piacenza 0-0    (Riposa Venezia)
Girone 2: Sambenedettese – Gubbio 0-1    (Riposa Parma)
Girone 3: Viterbese Castrense – Virtus Francavilla 2-3    (Riposa Siracusa)

 

CLASSIFICA GIRONE 1

 

SPORTING BELLINZAGO 4
PIACENZA 4
VENEZIA 0

 

Qualificata alle semifinali

 

CLASSIFICA GIRONE 2

 

GUBBIO 6
SAMBENEDETTESE 1
PARMA 1

 

Qualificata alle semifinali

 

CLASSIFICA GIRONE 3

 

VITERBESE CASTRENSE 3
VIRTUS FRANCAVILLA 3
SIRACUSA 3

 

Qualificata alle semifinali

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.