Viterbese, tre gol al Gubbio. L’avventura in Coppa Italia continua

0

 

VITERBO – Esordio stagionale alla stadio Rocchi con vittoria per la Viterbese Castrense, che con una convincente 3-1 ai danni del Gubbio ottiene il primo posto nel girone di Coppa Italia e la conseguente qualificazione alla fase successiva della competizione nazionale di Lega Pro.

Viterbese - Gubbio 1

Viterbese - Gubbio 2

La Viterbese arriva all’appuntamento con un undici che vede in campo ben 5 giocatori presenti in rosa anche nella scorsa stagione.

Viterbese - Gubbio 3

Schierata da mister Cornacchini secondo un elastico 4-3-3 i gialloblù prendono subito in mano le redini del gioco, portandosi in vantaggio dopo 8 minuti con Cuffa, che con uno spietato diagonale da posizione leggermente defilata fulmina Volpe.

Cuffa festeggia con i compagni il gol del vantaggio

Cuffa festeggia con i compagni il gol del vantaggio

Un gol, quello dell’argentino, a cui rischia di seguire quello dell’uruguaiano Invernizzi, che con una splendida conclusione al volo costringe l’estremo difensore ospite ad un impegnativo intervento in tuffo.

L’avvio di gara dei gialloblù soddisfa pienamente il pubblico presente al Rocchi; pubblico che, in curva nord, dedica a più riprese dei cori in onore di Patrizio Fimiani, ex portiere gialloblù sulla via della stabilizzazione a seguito delle gravi ustioni che lo hanno interessato dopo un incidente occorsogli la scorsa settimana.

La curva nord

I ragazzi della Nord

Dopo un avvio sottotono il Gubbio decide di mettere la testa fuori dal guscio, facendosi vivo dalle parti di Iannarilli con Candellone, che al quarto d’ora obbliga il portiere gialloblù a una deviazione in corner.

E’ comunque sempre la Viterbese a fare la partita, con Invernizzi che alla mezzora, dopo essere stato servito da un guizzante Diop, si vede deviare in angolo un perfetto diagonale destinato all’angolino.

Per i gialloblù il raddoppio sembra essere nell’aria ma, al 31′, il Gubbio gela il Rocchi mettendo a segno il gol dell’1-1 con Lunetta, bravo a farsi trovare libero in area a pochi passi dalla linea di porta e a battere con un facile tap-in l’incolpevole Iannarilli.

Il Gubbio esulta per l'1-1

Il Gubbio esulta per l’1-1

La Viterbese, a cui serve vincere con due gol di scarto per accedere alla fase successiva di Coppa Italia, prova a scuotersi con Diop, che al 34′ mette ancora una volta in difficoltà la difesa eugubina con una irresistibile progressione non seguita però in maniera adeguata dai propri compagni.

La ripresa vede la Viterbese partire subito forte, tanto da portarsi in vantaggio dopo appena un minuto con Neglia, la cui conclusione dai venti metri finisce in rete con l’aiuto della traversa.

Neglia e compagni festeggiano il 2-1

Neglia e compagni festeggiano il 2-1

Tornata avanti nel risultato la squadra di Cornacchini pigia il piede sull’acceleratore, costringendo il Gubbio ad intavolare una gara di contenimento. Particolarmente attivo, sull’out di sinistra, si dimostra essere Varutti, le cui incursioni riescono a mettere puntualmente in seria difficoltà la linea difensiva ospite.

Nonostante la supremazia territoriale il risultato resta invariato, con la Viterbese che, al 22′, si vede anche annullare un gol dall’arbitro Ayroldi a seguito della posizione di fuorigioco di Invernizzi su una splendida conclusione all’incrocio di Cuffa.

Mister Cornacchini decide a questo punto di cambiare qualcosa in attacco, inserendo Sforzini al posto di Invernizzi.

La mossa si rivela vincente giacché il neo entrato attaccante, al primo pallone toccato, bagna come meglio non si potrebbe l’esordio in maglia gialloblù, siglando con un diagonale sinistro dall’altezza del dischetto il gol del definitivo 3-1.

Sforzini entra e punisce il Gubbio. 3-1

Sforzini entra e punisce il Gubbio. 3-1

Un risultato, questo, che pone Viterbese, Gubbio e Sambenedettese parimenti prime nel girone con tre punti, ma che qualifica i gialloblù in virtù della migliore differenza reti.

Massimiliano Chindemi

3 Viterbese Castrense (4-3-3): Iannarilli; Pandolfi, Dierna, Celiento, Varutti; Cuffa, Cruciani, Cenciarelli (28′ st Marano); Neglia, Invernizzi (23′ st Sforzini), Diop (12′ st Boldrini). A disposizione: Pini, Pacciardi, Scardala, Mazzolli, Paolelli, Fè, Bernardo, Belcastro, Ansini. Allenatore: Cornacchini

1 Gubbio (4-4-2): Volpe; Pollace, Rinaldi, Marini, Zanchi (28′ st Petti); Ferretti, Croce (16′ st Valagussa), Romano, Giacomarro; Candellone, Lunetta (10′ st Ferrimarini). A disposizione: Pascolini, Marghi, Conti, Kalombo, Costantino, Genghini, Bergamini, Burzigotti. Allenatore: Magi

Arbitro: Ayroldi di Molfetta (Rotondale de L’Aquila – Marinense de L’Aquila)

Marcatori: 8′ pt Cuffa; 31′ pt Lunetta; 1′ st Neglia; 33′ st Sforzini

Note: ammoniti Cruciani, Zanchi, Marini, Ferretti. Angoli: 4-4. Spettatori: 1000 circa, di cui una ventina gli ospiti. Giornata calda e soleggiata. Terreno di gioco in buone condizioni. Recupero: 1′ pt – 4′ st.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.