Viterbo per Amatrice, raccolti 3.646,26 euro

0

 

VITERBO – 3.646,26 euro. Questo l’importo raccolto in occasione del concerto Viterbo per Amatrice di ieri sera a Pratogiardino.

L’intera somma è stata versata, tramite bonifico, sul conto corrente del Comune di Amatrice. “Un ottimo risultato nonostante il maltempo – ha commentato il presidente della Consulta comunale del Volontariato Marco Ciorba non appena ultimato il conteggio delle offerte raccolte -. Il freddo non ha fermato il cuore dei viterbesi. Con il concerto di ieri sera abbiamo centrato uno dei principali obiettivi della Consulta: aiutare chi ha bisogno. Non solo. I giovani sono stati i principali protagonisti, sia tra il pubblico, sia nell’organizzazione dell’evento.

A conclusione di questa esperienza voglio ringraziare chi, insieme a me, è sceso in campo per aiutare Amatrice: in primis, tutte le associazioni di volontariato, instancabili e preziose, il Sodalizio Facchini di Santa Rosa, sempre in prima linea nella raccolta di fondi, il circolo Giulio Selvaggini di Pianoscarano che nella serata di ieri ha cucinato 40 chili di pasta all’Amatriciana, gli sponsor che lo hanno permesso, ovvero il Salumificio Viterbese Savi, la Cooperativa Zootecnica Viterbese e Todi’s. Un ringraziamento particolare ai ragazzi speciali che hanno dato il loro aiuto durante la serata. Un immenso grazie a Federico Meli dei Giorni Anomali. Grazie a lui, in pochissimo tempo, ha preso forma la scaletta con i nomi degli artisti che si sono poi esibiti sul palco. Simone Gamberi, Doppio senso unplugged, Trup, Groove Up, Sara Fochesato, Antonello Budano (Costa Volpara), Mauro Torroni, Ilaria Rastrelli, Claudia D’Agnone, gli stessi Giorni Anomali, Piano B unplugged, Le Ferite, Black Mamba.

Tutti uniti in nome della solidarietà verso Amatrice. Ricordo inoltre che il Comune di Viterbo ha coperto tutte le spese del concerto. Questo ci ha consentito di poter versare l’intera somma al Comune di Amatrice. Il pubblico ha fatto tutto il resto. Una serata speciale che ci ha dato lo stimolo per proseguire su questa linea e pensare ad altre iniziative per aiutare i nostri amici colpiti dal maledetto terremoto dello scorso 24 agosto”. Durante il concerto è stato osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittime del sisma. Il presidente Ciorba, a nome di tutte le associazioni della Consulta comunale del volontariato, ha inoltre espresso un pensiero di vicinanza a Stefania, componente della stessa Consulta, tra le promotrice del concerto. Questa mattina nella sala consiliare di Palazzo dei Priori il presidente Ciorba, insieme al consigliere Paolo Moricoli e a due componenti della Consulta, Tiziana Palese (associazione Beatrice) e Piero Nucci (Croce Rossa Italiana, sezione Viterbo) hanno provveduto al conteggio di quanto raccolto ieri sera. La cifra, da qualche ora, è sul conto del Comune di Amatrice.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.