A Viterbo la Giornata Mondiale per le Vocazioni

0

VITERBO – “È iniziata a Viterbo la Settimana Vocazionale Diocesana in preparazione alla 53° Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni, celebrata a livello nazionale nella nostra Diocesi. Sono molti gli eventi in programma.

 

Venerdì scorso (8 aprile) al Palazzo Papale e in Cattedrale sono arrivati 400 cresimandi dalle varie parrocchie della Diocesi per il loro Giubileo.

 

Sabato (9 aprile) è stata la volta dei ministranti, oltre 100.

 

Giovedì 14 aprile presso la Palestra della Parrocchia della Verità (Viterbo) si è svolto l’incontro di circa 200 tra sacerdoti, consacrati e consacrate della Diocesi.

 

Domattina (Venerdì) è previsto in Cattedrale il Giubileo delle Claustrali, provenienti dai vari Monasteri della Diocesi. Parteciperanno oltre 90 Monache.

 

La sera, come già annunciato, nella Sala del Conclave ci sarà la proiezione del Film “Chiamatemi Francesco”, in collaborazione con il Tuscia Film Festival.

 

Sabato 16 aprile, poi, dal pomeriggio inizierà l’accoglienza di quanti arriveranno a Viterbo per partecipare alla Veglia di Preghiera e alla Festa Vocazionale che avrà inizio a partire dalle 20.30 in Piazza san Lorenzo.

 

Arriveranno vari gruppi parrocchiali, provenienti non solo dalla nostra Diocesi, ma anche da quella di Civitavecchia, Palestrina, Latina, Gubbio, Molfetta, Terni.

 

Sarà presente anche il Consiglio Nazionale del Club Serra Italiano.

 

Sarà una serata particolarmente significativa, con festa, musica, riflessioni, in cui darà la sua testimonianza anche Claudia Francardi, moglie dell’appuntato dei Carabinieri Antonio Santarelli, ucciso nel 2011 da un ragazzo di 19 anni per aver fatto una multa per guida in stato di ebbrezza.

 

Domenica, poi, la Messa in Diretta su Rai1 concluderà la Settimana.

 

Un ringraziamento particolare va al Comune di Viterbo (in particolare al Sindaco Michelini e all’Assessore Barelli) per la disponibilità e la preziosa collaborazione, alle Forze dell’Ordine (Polizia e Carabinieri), alla Polizia Locale, e a Promotuscia”.

 

Don Emanuele Germani

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.