A Vitorchiano cena solidale per i terremotati e Mini Macchina di Santa Rosa

0

 

VITORCHIANO – A Vitorchiano un fine settimana all’insegna della solidarietà e della tradizione. Si comincia venerdì 9 settembre con l’importante iniziativa a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto.

Una cena in piazza Roma organizzata dal Comune insieme all’indispensabile contributo di tutte le associazioni attive sul territorio. L’intero ricavato sarà destinato agli abitanti di Amatrice, Accumoli, Arquata del Tronto e dei territori devastati dal recente sisma, facendolo arrivare direttamente sul posto tramite un interlocutore istituzionale. “Tutta Italia si sta muovendo per aiutare queste persone in fortissima difficoltà – commenta il sindaco Ruggero Grassotti – e Vitorchiano farà la sua parte. C’è bisogno principalmente di donazioni in denaro finalizzate alla ricostruzione e alla riattivazione di tutti i servizi di base; noi stiamo pensando anche ad interventi diretti della nos tra amministrazione per iniziative a sostegno dei ragazzi e finalizzate al prossimo anno scolastico che, nelle zone colpite dal sisma, si annuncia molto articolato. Tutta la popolazione è chiamata a dare il proprio contributo: sono sicuro che la nostra comunità risponderà alla grande”. Il Comune ha attivato, inoltre, un conto corrente per effettuare donazioni. IBAN: IT51K 08931 73370 000021033774.

Sabato 10 settembre Vitorchiano ospita la Mini Macchina di Santa Rosa del Centro Storico di Viterbo, rinnovando il legame tra la patrona del capoluogo e il borgo della Tuscia in cui visse per un periodo durante il suo esilio. La giornata inizia alle ore 17.30 con il corteo che partirà dalla chiesa di Sant’Antonio. Parteciperanno la banda musicale dei Fedeli di Vitorchiano e gli Sbandieratori e Musici della Città di Viterbo e rappresentanti del Sodalizio Facchini di Santa Rosa. Il trasporto, durante in quale sono previste alcune fermate, comincerà alle ore 21. Corteo e trasporto arriveranno entrambi a Piazza Umberto I.

“Luce di Rosa”, già trasportata a Viterbo il 1° settembre, è il nuovo modello di Mini Macchina con cui il Comitato Centro Storico celebra la cinquantesima edizione. E’ alta 6 metri, pesa 400 chili, ha una base quadrata con 180 centimetri di lato. Viene portata a spalla da tre squadre di mini facchini di età compresa tra i 7 e i 14 anni. La formazione varia da 48 a 56 facchini. In totale i mini facchini coinvolti saranno circa 170: quelli del Centro Storico più le delegazioni delle altre due Mini Macchine di Santa Rosa (Pilastro e Santa Barbara). La Mini Macchina viterbese era già stata portata a Vitorchiano in diverse occasioni, precisamente negli anni 1968, 1969, dal 1979 al 1982 e nel 1991.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.