ACQUAPENDENTE – Riceviamo una nota di Giordano Sugaroni che di seguito pubblichiamo: “Domenica 3 Settembre presso lo stupendo Parco Pineta di Acquapendente (perfetta l’organizzazione della logistica-gruppo guidato da Federico Cica), si è svolto il Karate Summer Festival.

“Ottimo il riscontro finale dell’evento”, sottolinea l’organizzatore Fabio Gentileschi, “nonostante il tempo. L’evento ha raccolto numerosi ospiti, sportivi e semplicemente curiosi, che hanno riempito la pineta animata, sin dalle prime ore della giornata, dalle tante attività organizzate dalla Yuushikan asd scuola di karate, Tra gli ospiti che hanno partecipato allo stage del mattino, riservato ai praticanti di arti marziali, il Maestro Alessandro Ghiara che, insieme a me ed a Fabio Perazzino rispettivamente istruttori di Aikido, Ju Jitsu e Karate, ha proposto delle forme eseguite con la spada. Nell’area karate, che occupava la parte centrale della pineta si sono susseguite numerose lezioni e dimostrazioni che hanno attirato curiosi di tutte le età, dai bambini agli adulti. Nel secondo pomeriggio si è tenuto il secondo Trofeo Karate Summer Festival, una gara di kata (forma), kumite (combattimento) che ha visto la partecipazione di numerosi atleti aquesiani e vari rappresentanti del dojo operanti nella Provincia di Viterboe nell’area dell’orvietano, facenti parte della scuola Karate Keikenkai del Maestro Sergio Valeri.

Fiore all’occhiello della competizione, alcuni atleti del Gruppo Agonistico Keikenkai che hanno combattuto sul tatami centrale dell’area e che tra pochi giorni partiranno per mondiali IKU di Dublino con la squadra della nazionale italiana. Grande successo anche l’”Area Benessere”, vera novità di questa Edizione. I vari gazebo sparsi nell’area adiacente la torre dell’Orologio, hanno accolto i numerosi ospiti proponendo trattamenti olistici ad offerta: dallo Shtasu ai vari tipi di massaggi Thai, Tuini, Californiani, Decontrattuali fino allo Yoga e all’incantevole seduta del Bagno Sonoro tenuta da Filippo Rosati, che ha riempito di suoni ancestrali tutta la pineta. L’Associazione ha proposto, tra le alternative, una cena orientale a base di sushi che si è sposata perfettamente al contesto della giornata. Il festival si è concluso con una suggestiva dimostrazione serale di bambini e ragazzi della Yuushikan asd che hanno proposto coreografie di forme, combattimento e acrobatica combinate a musiche ed immagini proiettate. Sono rimasto molto soddisfatto. Questo evento è nato quasi per gioco, quasi una grossa festa di dojo per iniziare la nuova stagione sportiva. Ma ha del potenziale per diventare una manifestazione annuale, punto di riferimento per gli amanti delle arti marziali e del benessere. Le premesse ci sono, la passione e le energie di tanti, anche. Perciò torneremo sicuramente su questi prati per il prossimo Settembre a diffondere e promuovere questa affascinante arte marziale”.

Commenta con il tuo account Facebook