ACQUAPENDENTE – Per il giovane ornitologo di Acquapendente, Francesco Barberini, la fama e i riconoscimenti continuano a crescere e ad assumere forme sempre più prestigiose. Il piccolo Francesco, di soli 10 anni, è infatti uno dei nuovi Alfieri insigniti dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Trattasi di giovani che si sono distinti in vari campi come cultura, scienza, arte, volontariato e sport.

Un titolo, quello ottenuto da Francesco, che fa volare (il verbo non è casuale) la Tuscia fino al Quirinale, grazie al libro e agli splendidi video prodotti dal giovane acquesiano, frutto di una conoscenza e di un amore viscerale per il mondo dell’ornitologia.

L’importante riconoscimento è arrivato infatti grazie al costante impegno, del pur giovanissimo Francesco, nel divulgare la straordinaria bellezza della natura e dei suoi amici uccelli. Oltre a realizzare video su Oasi e Parchi, gira l’Italia con la sua personale conferenza dal titolo “Gli Uccelli i Dinosauri di oggi” con la quale spiega con semplicità ma con mirabile conoscenza scientifica l’evoluzione dei dinosauri in uccelli. All’età di 9 anni è diventato un piccolo grande caso nel panorama editoriale italiano con la pubblicazione del suo primo libro dal titolo “Il mio primo grande libro sugli uccelli”, edito da Stampa Alternativa, con la prefazione di Emanuele Biggi, presentazione di Sara Riello, introduzione Filippo Belisario e patrocinato dal WWF. La cerimonia di assegnazione del titolo di Alfiere della Repubblica si svolgerà il prossimo 12 marzo presso il Quirinale.

Di seguito la motivazione ufficiale che ha consentito al giovane esponente della Tuscia di entrare tra gli Alfieri della sezione Ambiente – Tutela e Promozione del territorio:

“Francesco Barberini, 31/05/2007, residente a Acquapendente (Viterbo) – Nonostante la giovanissima età è già un valente ornitologo, capace di riconoscere numerose specie italiane, europee e di altri continenti. A questa sua passione unisce grandi capacità nel trasmettere ai coetanei conoscenze e amore per i volatili. Ha realizzato alcuni video, ha tenuto conferenze e ha anche curato il suo primo libro scientifico. Continua a raccontare il mondo degli uccelli attraverso un sito che cura personalmente e che gli ha fatto meritare attenzione e premi”.

Commenta con il tuo account Facebook