Con Delibera di Giunta, il Comune di Acquapendente approva sei integrazioni alle direttive per la fruizione del Monumento Naturale Bosco del Sasseto nell’ambito del polo turistico naturalistico di Torre Alfina:

1) Di autorizzare lo svolgimento di attività diverse dalla semplice fruizione del bosco nell’area denominata “Tomba del Marchese Cahen” o zona D ai sensi del regolamento del Monumento Naturale Bosco del Sasseto; 2) Di dare l’autorizzazione senza necessità di ulteriori valutazioni di compatibilità per lo svolgimento di attività di meditazione, corsi di yoga e similari, attività didattiche e di contatto con la natura; 3) Di prevedere le seguenti modalità ed oneri a carico dei partecipanti per dette attività autorizzate: a) € 6.00 a partecipante riducibili ad € 4 in presenza di specifiche convenzioni; b) Attività alla durata di massimo 2 ore; c) Autorizzazione al raggiungimento e permanenza nell’area D senza il servizio di accompagnamento previa firma di un impegno/liberatoria da parte del responsabile del gruppo che ne ha debitamente chiesto e prenotato l’attività e saldato con ricevuta il compenso presso la biglietteria del Bosco del Sasseto; 4) Divieto assoluto di circolare nel bosco da parte dei partecipanti alla attività autorizzata con il riscontro della ricevuta rilasciata al gruppo e sotto la responsabilità del referente dello stesso; 5) Di indicare che le attività di ripresa cinematografica saranno valutate di volta in volta in funzione della loro sostenibilità dalla Direzione della Riserva Naturale Monte Rufeno sulla base di specifici progetti presentati congiuntamente alla richiesta di nulla osta ai sensi dell’articolo comma 14 del regolamento e che dovranno evidenziare : a) Il numero dei componenti della troupe; b) La durata: c) Gli spazi-siti da utilizzare all’interno del Monumento Naturale; d) Il canale di distribuzione del prodotto cinematografico in funzione del suo valore commerciale; e) La Direzione della Riserva Naturale Monte Rufeno predisporrà per sopralluoghi congiunti con proprio personale al fine della valutazione delle richiesta; 6) Di determinare i seguenti parametri per la qualificazione del compenso da versare alla tesoreria del Comune per la realizzazione delle riprese cinematografiche con la supervisione di operatori dell’Ente gestore: a) parametro 1 Componenti della troupe meno di 3 (0,005), da 3 a 5 (0,1), da 6 a 10 (0,5), più di 10 (1); b) Parametro 2 – spazi utilizzati : meno di 3 (0,05), da 3 a 5 (0,1), da 6 a 10 (0,5), più di 10 (1); c) Parametro 3 – finalità delle riprese: riprese amatoriali e sperimentali (0,05), cortometraggi (0,1), produzione cinematografica nazionale (0,5), produzione cinematografica internazionale (1). La tariffa massima giornaliera è fissata in € 2 .000 / giorno che andrà moltiplicata per un coefficiente variabile (variabile tra 0.005 e 1) dato dalla media aritmetica dei tre parametri indicati. La tariffa minima è fissata in € 100,00 / giorno. 6) Di prevedere che eventuali riprese promozionali a fine di promozione turistica o scientifiche di interesse di ricerca o educazione ambientale possano essere autorizzate in via gratuita secondo le modalità previste dall’articolo 14 del regolamento del Monumento Naturale e comunque sempre da assoggettare ad un servizio di accompagnamento con personale e operatori autorizzati e incaricati dall’Ente.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email