Questa mattina al Casale Sant’Antonio, struttura ricettiva della Riserva Naturale di Monte Rufeno, prossima al centro abitato di Torre Alfina, è stata messa in funzione una stazione di ricarica per le auto elettriche.
Si tratta del primo impianto di questo tipo presente sul territorio comunale di Acquapendente, a cui ne seguiranno altri anche nei centri abitati.
L’impianto del casale Sant’Antonio, realizzato dalla coop. L’Ape Regina, è parte dell’offerta turistica, a servizio delle strutture ricettive della zona.
Gli ospiti potranno usufruire gratuitamente del servizio poiché l’energia è prodotta dai pannelli fotovoltaici installati sul casale.
Durante i tempi di ricarica della vettura i turisti avranno il tempo, oltre che di soggiornare, di visitare il Museo del Fiore, il bosco del Sasseto, Torre Alfina ed il resto del territorio.
La prima ricarica è avvenuta alla presenza del Sindaco di Acquapendente, del Direttore della Riserva e del dott. Roberto Papi (amico ed ex guardiaparco della Riserva), che ha dato il suo supporto tecnico-operativo all’iniziativa, oltre ad aver messo a disposizione la sua auto elettrica per la ricarica.
Ci sembra una iniziativa che completa e qualifica ulteriormente l’offerta turistica nel segno della sostenibilità e che si rivolge ad un segmento di utenza in rapida crescita.

Articolo precedenteSabato a Ronciglione riflettori accesi su Eduardo De Filippo
Articolo successivoVaccini. Lazio, breve sarà possibile prenotare sul portale anche la fascia d’età 12-16 anni