A due giorni dal vernissage ufficiale, il Sindaco di Acquapendente Dottor Angelo Ghinassi invia il proprio personale messaggio augurale alla stagione teatrale targata Teatro Boni: “Benvenuti a teatro”, sottolinea, “Dove tutto è finto ma niente è falso. Questa breve frase di Gigi Proietti definisce molto bene questa arte millenaria. Dove non c’è teatro la vita della comunità è più povera. Si tratta di una finzione, ma quando questa è scritta, messa in scena ed interpretata con arte, ogni spettatore riceve un dono utile alla vita reale, un’emozione, una storia con cui confrontarsi, arricchendo la coscienza di sé e del mondo. La nostra epoca, e non da ora, conosce altre forme di finzione, altri modi di inventare una realtà immaginaria che sono più tecnologici, che entrano dentro le nostre case. Spesso c’è dell’arte anche in questi palcoscenici virtuali, che dalla rappresentazione teatrale derivano, ma il teatro è un’altra cosa, un altro rapimento. Quando la luce passa dal luogo occupato dallo spettatore allo spazio prima nascosto dal sipario, inizia una magia, un’esperienza tridimensionale che nessuno schermo può dare. Vedi e senti il respiro, il movimento, il sudore, lo sguardo e la voce vera degli attori e ti senti parte di questo evento, che ha il suo culmine nell’applauso finale, che sempre esprime una sincera gratitudine. Per chi lo frequenta il teatro non è in crisi, come si dice da anni. E’ in crisi chi non lo vede, che non si accorge della sua esistenza. Se le persone riscoprissero questo antico legame, questa sana abitudine, la società sarebbe migliore. Per questo far vivere un teatro, anche in piccoli centri come il Nostro è un atto di saggezza, che accresce la cultura e la civiltà di un luogo. E’ con questo spirito che rivolgo il mio saluto ed il mio ringraziamento alle persone che ogni anno con il loro lavoro, presentando la stagione teatrale rinnovano questo miracolo. Non voglio fare nomi, li conosciamo tutti. Il fatto che eviti citazioni di persone, che possono suonare di circostanza, non diminuisce la considerazione, mia e dei cittadini che rappresento, nei loro confronti. Grazie di cuore. Lo stesso ringraziamento rivolgo al gentile pubblico che inizierà da Domenica come oramai da molti anni a riempire il nostro amato Teatro Boni la “piccola perla” di Acquapendente e che rende possibile la continuazione di questa fantastica avventura”.