L’Assessore Valeria Zannoni in rappresentanza del Comune di Acquapendente, Federico Bacchi in qualità di Presidente del Consiglio dei Giovani ed il giovane futuro ornitologo Francesco Barberini, hanno accolto nella centralissima Piazza Girolamo Fabrizio di Acquapendente i rappresentanti della staffetta ambientale “Viva il verde” che ha unito lo scorso week-end il Comune romagnolo di Loiano con Roma. Giunta oramai alla Terza Edizione e con partners principali Givova, Emilbanca Credito Cooperativo, Coop, Renana, Marchesi Movimento terra si è presentata nell’altoviterbese con l’incipit “Mettiamoci le gambe”.” C’è chi ci mette la faccia” hanno confidato i tedofori ai rappresentanti aquesiani, “come la giovanissima Greta Thunberg, che è riuscita a mobilitare nel suo Global Strike for Future milioni di persone. C’è chi ci mette il cuore, impegnandosi giorno dopo giorno a livello personale con comportamenti virtuosi. Con Viva il Verde abbiamo pensato di metterci le gambe, la nostra energia, il nostro impegno. Un contributo per favorire una nuova coscienza ambientale attirando l’attenzione delle persone con una staffetta ambientale, che ha percorso parte del Paese partendo da Roma, dal cuore della nazione. Viva il Verde è un’iniziativa della Proloco Loiano che nasce con l’intento di promuovere cultura, sensibilità e impegno sui temi legati alla sostenibilità ambientale. Un messaggio itinerante che viaggerà per quasi 400 chilometri grazie ad una staffetta che, partendo da Roma, e attraversando un pezzo di Italia giungerà a Loiano, in provincia di Bologna per concludere la sua missione. I podisti, raggruppati in squadre, si alterneranno in una corsa della durata di 36 ore, da sabato 10 agosto a domenica 11 agosto 2019. La prima edizione di Viva il Verde si è svolta nel 1986 mentre nel 1996 ha preso il via la seconda edizione.

Commenta con il tuo account Facebook