Con nove voti favorevoli e l’astensione dei Consiglieri di maggioranza Andrea Occhione e Lara Mazzuoli, il Consiglio Comune di Acquapendente accetta la proposta del Sindaco Dottor Angelo Ghinassi di rinviare di 15 giorni l’approvazione del regolamento corpo di Polizia locale al fine di redigere un nuovo testo per il servizio con passaggio in Commissione e poi in Consiglio.

Spetta proprio al primo cittadino inaugurare la discussione sul punto con una proposta di revoca dello stesso Corpo “Il tutto”, come sottolineato dal primo cittadino, “per rendere più sinergico e flessibile l’Ufficio di Polizia locale con altri settori e/o servizi nell’Ente ed anche al fine di poter procedere ad eventuali associazioni con altri Comuni delle funzioni relative alla Polizia Locale oltre che per assegnazioni di funzioni diverse (Consiglio di Stato 2174 / 2019). “Chiedo di rinviare l’argomento”, sottolinea il consigliere di maggioranza Glauco Clementucci, “in quanto si creerebbe un vuoto normativo in assenza di un nuovo regolamento con possibili ripercussioni sulle attività di Polizia locale”. “Se si rinvia l’argomento”, sottolinea la consigliera di minoranza Solange Manfredi, “non sarebbe necessaria una votazione espressa”. Il consigliere di minoranza Francesco Luzzi ritiene che “il Corpo possa anche rimanere, anche tenuto che lo stesso è stato mantenuto nel corso degli anni. Non è peraltro stato trasmesso il parere sull’atto ai consiglieri”. Il Consigliere di maggioranza Andrea Occhione sottolinea come “ritiene non corretto sottoporre un argomento in questi termini senza dialogo preventivo con i Consiglieri. Denoto mancanza dialettica e condivisione”.