Angelo Ghinassi, sindaco di Acquapendente

ACQUAPENDENTE – Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali con Decreto del Capo Dipartimento delle Politiche europee e internazionali e dello sviluppo rurale n. 5450 del 19/12/2017 ha pubblicato il primo elenco degli Alberi Monumentali d’Italia.

Il Comune di Acquapendente risulta il secondo Comune del Lazio dopo Roma per gli alberi Monumentali riconosciuti, a dichiararlo è il Consigliere Comunale Glauco Clementucci, con delega all’ Ambiente ed alla Riserva Naturale di Monte Rufeno.

Si esprime grande soddisfazione per l’iter amministrativo che si è concluso, iniziato con i primi atti dall’Amministrazione Comunale precedente, che ha portato all’iscrizione degli alberi proposti nell’elenco nazionale, lavoro svolta dalla Riserva Naturale di Monte Rufeno tramite le varie competenze professionali e tecniche all’interno della stessa ed il Comune di Acquapendente che è l’Ente Gestore.

Questo riconoscimento conferma la sensibilità e l’attenzione verso le tematiche ambientali di questa consigliatura ed arricchisce ancora di più il nostro territorio di un valore ambientale , storico e paesaggistico di grande importanza e rilevanza.

Inoltre l’Amministrazione Comunale è in attesa della conclusione dell’iter Amministrativo della proposta di riconoscimento di altri complessi monumentali che nascono su terreno demaniale di grande valore storico ambientale ed identitario per la nostra Comunità.

Al fine di garantire la massima tutela agli esemplari monumentali, la legge ne vieta l’abbattimento nonché le modifiche dei relativi apparati, riservando la possibilità di effettuare interventi di tale tipo solo a casi motivati e improcrastinabili, a fronte di autorizzazione comunale e previo parere obbligatorio e vincolante del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

Ecco di seguito le piante Monumentali riconosciute con l’indicazione della specie e del luogo nel territorio del Comune di Acquapendente:

• Castagno località Spina Cassia-La Canala;
• Cerro località la Madonnina;
• Cerro-Sughera località Campo Moro;
• Cerro-Sughera località Campo Moro;
• Cerro località Monte Petrocco-Strada Torretta;
• Cerro-Sughera località Spina Cassia –La Sbarra;
• Magnolia località Via del Rivo;
• Roverella località Giardino-strada per il Museo del Fiore;
• Castagno località Campo Lebe;
• Tiglio Nostrale località Campo Lebe;
• Cerro località Poggio Pinzo;
• Roverella località Podere Gallicelletta;
• Cerro località Podere Casanova;
• Cerro località Podere La Casina.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email