Un ciclo di “3 POMERIGGI IN BIBLIOTECA” per approfondire aspetti della storia e della cultura di Acquapendente e del territorio intorno al Lago di Bolsena.

Il primo incontro è fissato per il SABATO 24 NOVEMBRE alle ore 16,30 dove verrà presentato il 2° numero (Edizione 2018) di INCUNABULA – Miscellanea di studi e ricerche sul territorio del lago di Bolsena in cui importanti studiosi hanno presentato una serie di saggi, di argomento eterogeneo, per far conoscere la ricchezza della nostra terra.

Molti saggi sono su personaggi locali che, per i loro studi, hanno avuto grandi meriti in campo nazionale e internazionale, oppure che hanno lasciato originali descrizioni e testimonianze in campo letterario, facendoci rivivere atmosfere e sensazioni antiche dei nostri luoghi.

Altre ricerche affrontano particolarità linguistiche e lessicali, oppure relazionano su presenze storiche di comunità importanti come quella degli ebrei, o riguardanti attività, come la pesca, di fondamentale importanza per la vita economica di questa area.

Di seguito gli argomenti trattati in questo numero.
Gian Paolo Castelli
UN’INEDITA DESCRIZIONE DI CAPODIMONTE SUL LAGO DI BOLSENA DEL POETA ASCOLANO PACIFICO MASSIMI
Angelo Biondi
GLI EBREI AD ACQUAPENDENTE NEI SECOLI XV-XVI
Caterina Pisu
IL FENOMENO DELLO SCAVO CLANDESTINO A CAPODIMONTE DAGLI ANNI SESSANTA AL DUEMILA
Elisa Chiatti
UNA SIGNORA INGLESE ALLA SCOPERTA DEGLI ETRUSCHI: IL VIAGGIO DI ELIZABETH C. HAMILTON GRAY NELLA TUSCIA (1839)
Pier Maria Fossati
ALESSANDRO TAURELLI SALIMBENI (1867-1942) UN EMINENTE SCIENZIATO AQUESIANO, PRESSOCHÉ SCONOSCIUTO
Flavio Frezza
LESSICOGRAFIA DIALETTALE DI MONTEFIASCONE
Alice Silvia Legé
IL TESORO DI TORRE ALFINA IN UNA LETTERA DEL 1772
Carla Michelli
LA VIA DI SIGNORELLI VERSO IL GIUDIZIO UNIVERSALE DI ORVIETO
Anna Maria Meoni
SIGMUND FREUD DA ORVIETO A BISENZIO SUL LAGO DI BOLSENA
Nicola Tangari
TRE FRAMMENTI LITURGICO-MUSICALI DI RECUPERO NELL’ARCHIVIO STORICO COMUNALE DI ACQUAPENDENTE
Giuseppe Baldacchini
GIUSEPPE COZZA-LUZI COSMOLOGO
Antonio Quattranni
LA LEGISLAZIONE SULLA PESCA E SUL COMMERCIO DEL PESCATO NEL LAGO DI BOLSENA DAL MEDIOEVO ALL’ETÀ MODERNA
Annamaria Valli
ITALA MELA E ASSUNTA BARTOLOZZI: LETTERE CLASSICHE E MISTICA A MONTEFIASCONE NEL NOVECENTO

Alla manifestazione parteciperanno gli autori dei saggi con un loro breve intervento

INCUNABULA è un progetto del Sistema Bibliotecario Lago di Bolsena che vuole contribuire alla valorizzazione del territorio con contributi storici, artistici e culturali di vario genere.

Il secondo incontro è fissato per SABATO 1 DICEMBRE alle ore 16,30 dove verranno presentati i due volumi del progetto DAL SOLCO ALLA TRINCEA – La Grande guerra nel territorio le lago di Bolsena attraverso i suoi protagonisti dedicati alla Prima Guerra Mondiale
Il progetto, ideato dal Sistema Bibliotecario Lago di Bolsena , finanziato dalla Regione Lazio (L. R. 6/2013), con il patrocinio del Consiglio dei Ministri ed il partenariato dell’Archivio di Stato di Viterbo ha inteso indagare gli effetti che la Grande Guerra provocò dal punto di vista sociale, politico ed economico sulle dieci comunità del lago di Bolsena che costituiscono il Sistema stesso, attraverso lo studio del patrimonio documentario presente negli Archivi storici comunali.
Le ricerche sono confluite in due pubblicazioni: la prima dal titolo Il lutto e la memoria: i monumenti ai caduti, a cura di Raffaella Bruti , è dedicata ai monumenti dei caduti dei paesi del Sistema Bibliotecario Lago di Bolsena (Acquapendente, Bolsena, Capodimonte, Gradoli, Grotte di Castro, Ischia di Castro, Marta, Montefiascone, San Lorenzo Nuovo, Valentano).
La seconda pubblicazione L’altra guerra: il “fronte interno”, a cura di Raffaella Bruti, Monica Ceccariglia, Danila Dottarelli, accoglie invece una serie di interventi su importanti temi del Primo Conflitto, emersi dallo studio delle fonti documentarie, toccando argomenti come l’accoglienza dei profughi, l’approvvigionamento dei generi alimentari, l’assistenza alle famiglie dei richiamati, l’ordine pubblico, il ruolo della donna, il fenomeno della posta e i prigionieri di guerra.
I saggi sono di Giancarlo Breccola, Raffaella Bruti, Monica Ceccariglia, Danila Dottarelli, Tiziana Fiordiponti, Pier Luigi Gavazzi, Maura Lotti, Bonafede Mancini, Emanuela Olimpieri, Normando Onofri, Valeria Pacchiarotti, Giovanni Riccini, Marcello Rossi, Santa Scatena.
Nell’ambito dell’evento saranno eseguiti dei Canti di Guerra dal coro polifonico SS. Salvatore di Bolsena e dal coro Vox Antiqua di Acquapendente diretti dalla maestra Loretta Pucci.
La mostra “RICORDI DI GUERRA. Acquapendente negli anni della Grande Guerra” completerà l’iniziativa aquesiana.

Il terzo incontro è fissato per VENERDI’ 7 DICEMBRE alle ore 16,30 con la presentazione di ARCHEONOTES: appunti di archeologia e cultura dei beni artistici del territorio di Acquapendente periodico realizzato dall’Associazione ArcheoAcquapendente con importanti contributi per la cultura locale che spaziano dai beni archeologici a quelli storico-artistici e con lo SPECIALE ETRUSCHI dove viene pubblicato per la prima volta, a cura di P.M. Fossati, il giornale di scavo dell’importante ritrovamento della Tomba della statua ad Acquapendente.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email