ACQUAPENDENTE – La mostra di quest’anno 2018 è dedicata agli Sbandieratori Madonna del Fiore di Acquapendente giunti al loro 40° anniversario e al Corte Storico. Che, essendo stato creato nel 1987, ha già superato i 30 anni. Da quel lontano 1978, quando alcuni ragazzi dei pugnaloni imbracciarono le loro prime bandiere e dettero vita ad un groppuscolo di amici vestiti con semplici casacche in panno dai colori spenti. Tanta strada è stata fatta e il percorso intrapreso si è arricchito di esperienze. Che rimarranno indelebili in tantissimi giovani e adulti aquesiani.

Grande è stato l’amore mostrato, verso questi due gioielli, dalle tante persone coinvolte che con passione e dedizione hanno contribuito all’annuale organizzazione. Fondamentale è stato il loro aiuto per la realizzazione dei bellissimi costumi, degli stendardi, delle bandiere, delle armature, del trucco e delle meravigliose acconciature dei personaggi storici. Al fine di rendere la sfilata impeccabile e il gioco delle bandiere uno spettacolo irrinunciabile e sempre atteso.

Ormai gli Sbandieratori e il Corteo storico non sono più solo parte integrante della festa. Ma, con i Pugnaloni, sono essi stessi Festa, elemento imprescindibile e indispensabile della tradizione, punto di riferimento per tante generazioni passate e future.

La mostra, lungi dall’essere esaustiva e presentare tutti coloro che hanno partecipato nel tempo al gruppo Sbandieratori e al Corteo storico, vuole essere un omaggio e un ringraziamento da parte della comunità a queste due splendide istituzioni. Offrire una serie di immagini e cimeli che possano rievocare ricordi agli aquesiani che sono stati partecipi di questo lungo percorso. Ed ampliare l’orizzonte ai tanti forestieri che si troveranno immersi, per un brevissimo tempo, dentro tanta meraviglia.
Commenta con il tuo account Facebook