ACQUAPENDENTE – Giovedì 7 Dicembre la Riserva Naturale Monte Rufeno è stata insignita presso il Parlamento Europeo di Bruxelles della fondamentale ed importantissima riconferma CETS (Carta Europea del Turismo Sostenibile).

La cerimonia che ha definitivamente annoverato l’area protetta aquesiana come virtuosità qualitativa nel detenere uno strumento metodologico ed una certificazione in grado di permettere una migliore gestione delle aree protette per lo sviluppo del turismo sostenibile, ha avuto inizio alle ore 09.30 con il saluto di Alyn Smith, attuale Presidente della Federazione Europea dei Parchi. Alle ore 09.45 l’intervento Claudia Tapardel a cui è seguito alle ore 10.00 quello dell’italiana Stefania Petrosillo che ha presentato ufficialmente le nuove aree protette europee richiedenti la Carta: Parchi del Garraf, d’Olerdola e dei Foix (Spagna), Penisola del Sinis, Isola di Mal di Ventre, Parco Nazionale del Gargano, Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga (Italia).

Alle ore 10.20 Andrew Bianco ha sintetizzato i principali ritorni economici ed ambientali per chi investe sulla natura. Alle 10.35 sono state presentate le nuove aree protette a cui è stata assegnata la Carta: Parco Nazionale dell’Aspromonte (Italia), reti di Riserve del Trentino (Italia) Reti di riserve svedesi. Alle 10.50 Roby Biwer ha relazionato sui risultati ottenuti dalle varie polizie ambientali europee nella protezione della natura e nello sviluppo sostenibile dei territorio. Alle ore 11.05 la premiazione-riconferma Cets per l’area protette aquesiana, il Parco Naturale regionale di Verdon Francia, il parco naturale regionale della Camargue (Spagna) e del Parco Naturale del delta dell’Ebro do Priolo (Portogallo). Alle ore 11.25 Azucena De La Cruz, ha presentato i risultati raggiunti dal progetto di turismo naturale attuato nelle aree protette portoghesi delle Azzorre. Alle ore 11.40 spazio ad altre riconferme Carta: parco Syotten (Finaldnia), Parco Nazionale di Cevennes (Francia), Parco Naturale regionale della Lingua D’Oca (Francia), Parco naturale regionale del Queyras-Cairngorms (Gran Bretagna). Alle ore 12.05 Brian Wood e Heather Trench hanno presentato i risultati del progetto anglosassone. Alle ore 12.20 le ultime conferme certificazioni; Parco Naturale Alpi Marittime (Italia), Parco Nazionale del Mercantour (Lettonia), Parco Nazionale della Regione di Vexin (Frabcia) e Parco regionale della Sierra (Spagna) Alle ore 12.40 tira le conclusioni della mattinata Carol Ritchie, Direttore esecutivo della Federazione Europarchi.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email