ACQUAPENDENTE – Con l’affollatissimo veglione in Località Ponte Gregoriano, chiude i battenti l’Edizione 2017 del Carnevale aquesiano.

Folate di vento e spruzzi di pioggia, non hanno limitato più di tanto nel pomeriggio la sfilata di carri e gruppi mascherati che poco dopo le ore 18.00 hanno passeggiato per il centro storico durante la consueta fiaccolata che ha preceduto la bruciatura nella centralissima Piazza Girolamo Fabrizio del fantoccio rappresentante Carnevalaccio. Il Martedì lavorativo ed anche le condizioni meteo non tendenti al bello, hanno tenuto lontano la gran folla delle due Domeniche. Ma grazie soprattutto a giovani ed a famiglie con bimbi piccoli, divertimento assicurato sotto l’occhio vigile degli eccezionali volontari Pro Loco del Presidente Andrea “Trisse” Caprasecca che a partire dalle ore 14.00 hanno curato stupendamente la logistica.

Il lavoro sinergico svolto dalla stessa Pro Loco, dal Comune di Acquapendente e da un numeroso gruppo di amanti dell’evento ha portato, come risultato finale principale, un incremento di visitatori, soprattutto se rapportato all’Edizione 2016. I numeri presenze delle due Domeniche unite a quelle minori del Martedì, sottolineano come il “target offerta” presentato è stato sicuramente interessante. Punto di partenza incoraggiante per lo sviluppo di una stagione che avrà nella Festa dei Pugnaloni (terza Domenica di Maggio), Francigena Marathon, manifestazioni estive momenti focali per tirare le somme circa una eventuale inversione di tendenza dei flussi.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email