ACQUAPENDENTE Con nove voti favorevoli, l’astensione dei consiglieri di minoranza Barbara Belcari e Francesco Luzzi ed il voto contrario del consigliere di minoranza Fabrizio Camilli in quanto secondo la propria dichiarazione di voto “l’impianto complessivo del rendiconto riflette le scelte strategiche della maggioranza che non condivido”, il Consiglio Comunale di Acquapendente approva il rendiconto di gestione esercizio finanziario 2017.

Si chiude con un avanzo amministrativo di 1.757.545,48 di cui parte disponibile pari ad € -486.952,11. Durante la relazione di presentazione, il consigliere di maggioranza Lido Buzzico sottolinea che “con apposita Delibera di Giunta di approvazione del riaccertamento straordinario dei residui si è accertato un disavanzo straordinario di amministrazione pari ad € -677.037.38, con apposita deliberazione di Consiglio Comunale è stato approvato il ripiano del disavanzo straordinario di amministrazione, ponendo a carico dei bilanci delle annualità successive che verrà assorbito in trent’anni con quote annuali di € 22.577.91, che parte disponibile dell’avanzo di amministrazione registrata con il rendiconto dell’esercizio 2017 risulta migliore rispetto a quella attesa, preventivata in € -501.923,77 ed, infine, che il conto economico si chiude con un risultato di esercizio di € 1.076.495,18 e lo stato patrimoniale presenta un patrimonio netto di € 24.666.904,68”.
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email