Costernazione e dolore ad Acquapendente alla notizia del decesso presso l’Ospedale Gemelli di Roma all’età di 67 anni di Morena Rocchi.

Figura indimenticabile per il mondo della sinistra aquesiana fin a partire dagli anni ’70, quando fù l’antesignana nel centro altoviterbese nel tracciare le prime linee di una organizzazione politica giovanile che fosse basata sui valori dell’allora Partito Comunista.

Dalle linee tracciate da colei che aveva conseguito la laurea di assistente sociale presso l’Università di Urbino nacque la Sezione locale della FIGC (Federazione Italiana Giovani Comunisti) dai quali iniziò a muovere i primi passi una classe politica in grado di condurre il paese verso un modello economico innovativo e sostenibile di cui i benefici si godono ancora oggi.

Per lei una sorta di missione aiutare i cittadini, i lavoratori, i più deboli a risolvere i loro problemi durante una ellisse lavorativa che partì all’interno dell’Assicurazione Unipol per arrivare alla cellula della locale Camera del Lavoro dove assumerà l’incarico di responsabile dell’INCA-CGIL, dove si mise in evidenza per assistenza a lavoratori e lavoratrici aquesiani senza distinzione di fede politica e religiosa, anche non organizzati sindacalmente.

Difficile dimenticare la sua preparazione in materia di consulenza, assistenza a tutela, patrocinio per la difesa dei diritti previdenziali, sociali e sanitari, assistenza nei rapporti con gli Enti previdenziali e con le strutture socio-sanitarie, tutela del lavoratori del settore pubblico e privato per ogni tipo di pensione, controllo delle posizioni assicurative, assistenza per i diritti alla maternità, malattia, disoccupazione, sostegno ai redditi in caso di ristrutturazioni aziendali e perdita del posto di lavoro, assistenza e tutela per contratti atipici, assistenza e tutela per infortuni e malattie professionali, cause di servizio ed equo indennizzo.

Per l’ultimo saluto a Morena, un abbraccio al marito Luciano “Paquito” Palla ed a tutti parenti, appuntamento durante la cerimonia funebre in programma Lunedì 14 alle ore 16.00 presso la Basilica Concattedrale del Santo Sepolcro.