Spetterà alla Pro Loco del Presidente Fabio Vitali dare lustro al binomio carri-mascherate. Di antico lignaggio almeno nel centro altoviterbese, come riportato dallo studio archivistico portato a termine da poco tempo dal Bibliotecario Marcello Rossi.

Si parte dalle testimonianze cinquecentesche del notaio Pietro Paolo Biondi, per passare a quella datata 1844-1845 di Charles Dichens, fino ad arivare allo scorso secolo (1908) quando si affacciano artigiani-artisti locali che effettuano qualcosa di meraviglioso che arriva fino ai giorni nostri: C.Ruspantini, R.Ruspantini, Rodolfo Consoli, Altiero Squarcia, Ennio Luzzi, Cesare Beruzzi, Domenico Creti, I.Lupi, O.Salvadori, G.M. Levantini, Valde Colonnelli, Roberto Ferretti, Vittorio Belardi, Roberto Sugaroni, Mario Pieri, Mario Vinci, Danilo Dionisi, Graziano Del Francia, Giulio Banella, Andrea Lupi, Roberto Guerrini, Andrea Dondolini, Marcello Ripalvella, Luca Del Segato, Fabio Lupi, Francesco Marroni, Fabio Paggetti, Filippo Pinzi e moltissimi altri. Il programma della prima giornata avrà inizio alle ore 15.00 con la sfilata allegorica.

Bis Domenica 3 Marzo. Martedì 5 prevista ultima giornata con prolungamento eventi: fiaccolata e cremazione Re Carnevale (ore 18.00), festa in maschera in Piazza del Rigombo a partire dalle ore 19.00. Sagra della Fregnaccia (frittura della viuta fatta mescolando semplice ingredienti come acqua, sale, farina, olio ed il grasso del cianchetto del maiale) giunta alla quarantaduesima Edizione, Maschera ufficiale dal 1986 Saltaripe.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email