Istituto Omnicomprensivo Leonardo da Vinci di Acquapendente

L’istituto Omnicomprensivo “Leonardo da Vinci” di Acquapendente parteciperà alla Edizione 2020 della competizione “Nao Challenge 2020”.

Programmando il robot dell’Istituto per individuare nuove applicazioni per proteggere, promuovere e tutelare il patrimonio culturale attraverso l’interazione tra il robot ed altri dispositivi. Individuata la cooperazione con una istituzione culturale che opera nel territorio aquesiano (Arisa) che ha mostrato il proprio interesse a sperimentare nuove tecnologie e collaborare per un progetto da presentare durante il contest.

L’Edizione 2020 della competizione a carattere didattico avrà proprio come tema principale la tutela e la promozione del patrimonio culturale ed è stata inserita dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (MIUR) tra le competizioni nazionali in grado di permettere l’accesso all’Albo Nazionale delle Eccellenze.

Occasione d’oro per gli studenti della Dirigente Dottoressa Luciana Billi di sviluppare capacità di problem solving, organizzative e di cooperazione; acquisire competenze tecniche e di programmazione; sviluppare creatività e capacità di comunicazione; scoprire professioni e carriere promettenti. E per gli insegnanti di creare maggiore interesse nei confronti della scienza e della tecnologia, catturare l’attenzione degli studenti offrendo stimoli alla loro immaginazione, sperimentare modalità di apprendimento modulari e flessibili, promuovere le Stem presso le ragazze, stimolare l’inclusione attraverso la creazione di gruppi di lavoro eterogenei, ottenere formazione gratuita in presenza online, sviluppare percorsi interdisciplinari unendo materie scientifiche ed umanistiche.

La fase 1 del “Nao Challenge 2020” prevede la realizzazione di un video di presentazione ed un documento descrittivo del progetto.

Nel caso l’Istituto acceda alla Fase 2 avrà possibilità di tastare il robot presso i Nao Hosting. Nel caso arrivi in semifinale il progetto verrà presentato ad una giuria composta da esperti che contribuirà alla valutazione di tutte le squadre che avranno a disposizione una prova di 15 minuti: 5 di preparazione, 5 di presentazione, 5 di domande della giuria. Nel caso di finale, infine, durata della stessa di due giorni. Con nuova presentazione dei progetti e partecipazione assieme alle altre ad un hackathon (evento a quale parteciperanno esperti di diversi settori dell’informatica).