La trasmissione-contenitore Rai 1 “La prima volta” condotta da Cristina Parodi ha dato spazio Domenica 3 Marzo dalle ore 18.00 alle ore 18.45 al giovanissimo aspirante ornitologo aquesiano Francesco Barberini ed al suo incontro con il giornalista e divulgatore scientifico Piero Angela.

Dopo una breve presentazione delle straordinarie capacità di questo undicenne grazie ad una scheda curata dal padre Emiliano, dalla Insegnante di Scuola Primaria Maria Grazia e dal comunicatore della Riserva Naturale Monte Rufeno, Dottor Filippo Bellisario, immagini sulla visita effettuata da Francesco presso l’abitazione di Angela. “Sin da piccolo”, ha confidato Francesco alla Parodi, “sono stato entusiasta e curioso nell’apprendere.

Comprensibile quindi l’emozione nell’incontrare un mito della divulgazione scientifica. Aspiro anche io ad incamminarmi per questa strada. Soprattutto per far comprendere alla gente l’importanza di conoscere e rispettare l’ambiente. Nello scrivere i miei primi due libri sulla vita degli uccelli e gestire piccole conferenze in giro per l’Italia ed il mondo, fondamentale le nozioni che ho appreso durante gli studi di scuola elementare e prima media. Esperienza fondamentale comunque conoscere uno come Piero Angela. Di cui da sempre apprezzo il modo di parlare, il conoscere ma, soprattutto, la maniera semplice nel divulgare. Non dimenticherò mai l’emozione provata quando mi ha dedicato il suo libro. E quando io gli ho consegnato i miei. La passione per l’ornitologia non mi impedirà di effettuare una vita normale.

Continuerà a giocare con gli amici ed a praticare la disciplina sportiva del karate di cui sono cintura marrone”. Al termine dell’incontro la Parodi ha regalato a Francesco un libro contenente proprio una frase di Piero Angela “Capire la scienza significa capire meglio l’uomo”.