​Con l’avvicinarsi della ricorrenza dei defunti anche noi siamo andati al Cimitero, quindi abbiamo potuto notare lo stato di abbandono in cui versa la zona usata per il recente ampliamento dell’area cimiteriale con la costruzione di loculi, nicchie cinerarie e cappelle.

I lavori sono fermi da tempo e si può vedere solamente come crescono le erbacce: pessimo biglietto da visita per i concittadini che vengono a trovare i propri defunti! Purtroppo non è la prima volta che ci interessiamo alla gestione del Cimitero Comunale di Acquapendente: già in un altro articolo pubblicato il 15 Giugno 2018 abbiamo evidenziato le critiche di diversi cittadini che avevano versato un consistente acconto sia per i loculi, sia per le cappelle e chiesto chiarezza sul progetto di ampliamento dell’area cimiteriale ma senza ricevere alcuna risposta. Oggi torniamo a chiedere: perché i lavori sono fermi? La responsabilità è della ditta oppure del Comune che non paga da tempo gli stati di avanzamento che la ditta presenta?