«​In un nostro precedente articolo pubblicato il 21 Giugno 2018, avevamo espresso preoccupazioni sulla situazione dell’Ospedale del Comune di Acquapendente, e tra queste abbiamo evidenziato anche il tentativo di chiusura della guardia anestesiologica notturna.

Purtroppo – denuncia il Coordinamento Comunale di Acquapendente, Lega Salvini Premier – oggi scriviamo perché siamo venuti a conoscenza che questo servizio sarà molto probabilmente tolto dalla ASL di Viterbo, comportando delle notevoli difficoltà sia per il Pronto Soccorso, sia per la funzionalità dei letti del reparto di Medicina e Chirurgia generale.

Non siamo informati se il Sindaco sia a conoscenza di una situazione così grave e tantomeno di quali provvedimenti intenda prendere, perciò il nostro scopo è quello di evitare che la ASL vada avanti con questa decisione deleteria per tutti i cittadini.

Tutto questo sarebbe contrario alle norme che hanno dato vita alla classificazione di “Ospedale di zona disagiata” ottenuta dopo tante fatiche e prese di posizione. Sicuramente come organo politico ci impegneremo a fare tutto quello che possiamo ed è necessario l’interesse immediato di tutti i cittadini per questa situazione, perché domani potrebbe essere troppo tardi».