Archiviati i frizzi e lazzi carnevaleschi il sipario del Teatro Boni si apre ai tre spettacoli in cartellone per il Mese di Marzo.

Inseriti nel calderone-progetto “Voli pindarici: un distacco dalla realtà per vivere in modo parallelo” come suggerisce lo slogan coniato dal Comune di Acquapendente e dal Presidente dell’Associazione Tebo Tolmino Piazzai  Partenza scoppiettante Domenica 8 Marzo con la prima nazionale “Via dal Paradiso” di Antonio Pisu e Tiziana Foschi affiancati da Fabio Ferrari. Per la regia di Federico Tolardo e la Produzione dell’Associazione Culturale Novre si domanda, come si sottolinea nella nota informativa di presentazione,  “Cosa si può rubare dal paradiso? La bellezza. In un tempo più legato ad un futuro remoto che un passato anteriore, in un luogo spoglio, con residui di anime in transito chiamato Eden, tre personaggi stanno per compiere un furto. Dio (nome in codice), è un dandy un po’ sconclusionato e senza fissa dimora che assolda per poco più di trenta denari un esperto di sistemi di sicurezza appassionato di opera lirica e una scassinatrice che vive la sua assenza nel mondo reale aprendo serrature. Nomi In codice: Adamo ed Eva. L’attico che dovranno svaligiare è pieno di opere d’arte e la loro missione è prenderle tutte, ad eccezione dei gioielli all’interno della cassaforte. Sarà dunque quella la loro mela del peccato? Riusciranno a fuggire da quel luogo? Attraverso la metafora dell’eden, via dal paradiso è uno spettacolo ironico che parla dell’essere umano, dei suoi dubbi, delle sue paure ma soprattutto del suo desiderio ancestrale di guardare verso i confini e cercare di oltrepassarli. I tre personaggi si mettono letteralmente a nudo… e nessuna foglia di fico potrà salvarli(fotografia pagina 2). Emilio Celata insieme ad Elisa con il Minotauro(Domenica 15 Marzo alle ore 17,30) e Pier Luigi Camilli Domenica 22 Marzo con la Terza Edizione di “Storie del Mondo: la voce dei protagonisti” chiuderanno il tris mensile.