ACQUAPENDENTE – Sarà il Teatro Boni di Acquapendente ad ospitare il prossimo appuntamento di “Amateatro – Festa della Creatività”, torneo di teatro amatoriale di Orvieto, Acquapendente e Abbadia San Salvatore, organizzato da Associazione Te.Ma., Associazione Te.Bo. e Cinema Teatro Amiata.

In programma sabato 25 marzo alle ore 21, il sesto dei dieci spettacoli in gara: “Le fuggitive”, portato in scena dalla compagnia L’Incontro di Torre San Severo di Orvieto.

Scritto da Pierre Palmade e Christophe Duthuron, lo spettacolo vede in scena Felicita Farina e Viviana Fedeli Andri, impegnate nel doppio ruolo di interpreti e registe. Al centro della storia due donne, che si incontrano di notte sul ciglio di una statale mentre fanno l’autostop. Stanno fuggendo. Rita fugge dalla routine, dal ruolo di madre e moglie repressa che le è stato imposto, da una vita che la opprime. Adele, anziana ma vitale, fugge da una casa di riposo luogo troppo monotono e piatto per chi, come lei, ha ancora così tanta curiosità e voglia di fare. Alla prima macchina che si ferma, nonostante gli screzi iniziali, le due donne decidono di condividere il passaggio.

E’ l’inizio di un’avventura che le cambierà per sempre. Adele e Rita vivranno situazioni improbabili e tappe inimmaginabili, condividendo momenti di confidenza e malinconia, ridendo insieme, incoraggiandosi a vicenda, litigando, avvicinandosi profondamente senz a neanche rendersene conto. Due caratteri diversi ma complementari, una lezione di vita da imparare, e ad unirle lo stesso forte bisogno di libertà e di andare altrove e ovunque. Alla fine, quando torneranno alla normalità, saranno cambiate e con una nuova coscienza di sè. Pronte per un inaspettato epilogo. Una commedia leggera e divertente ma intrisa di spunti e contenuti profondi, proposti, un perfetto equilibrio di dolcezza e risate, malinconia e riflessioni.

Dei dieci spettacoli in gara per il torneo, cinque sono rappresentati al Teatro Boni di Acquapendente e gli altri cinque al Cinema Teatro Amiata di Abbadia San Salvatore, tra febbraio e maggio 2017. Gli spettacoli sono valutati attraverso il giudizio del pubblico e di una giuria di esperti nominata dal Teatro Mancinelli, dal Teatro Boni e dal Cinema Teatro Amiata. Le due compagnie finaliste presenteranno i loro spettacoli al Teatro Mancinelli di Orvieto durante la prossima stagione teatrale.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email