L’intelligente autocritica effettuata per rimodellare il “focus obiettivo stagionale” (da una onestamente eccessiva aspirazione iniziale di alta classifica ad una più concreta salvezza anticipata) inizia a dare un “verso positivo” alla tribolata stagione Virtus Acquapendente.

Una classifica in fondo graduatoria ancora ufficiosa e parziale (da recuperare la gara tra ASD Jualianellum ed ASD Cellere) sintetizza comunque che grazie al pareggio sull’ostico terreno di Arlena (1-1 con rete di Riccardo Crisanti) gli aquesiani del Tecnico Angelo Pagliacci hanno le qualità giuste per approdare il prima possibile in lidi graduatoria più sicuri. Statistiche comunque, almeno per il momento, globalmente insufficienti. Su 12 gare disputate gli aquesiani ne hanno perse la metà (6 per una percentuale sul totale del 50%), pareggiate 5 (41.6%) e vinta solo una (8.4%).

11 le reti realizzate con bomber stagionale Lorenzo Pacifici (6 reti per una percentuale sul totale del 54.5%). Alle sue spalle cinque giocatori a quota 1 (9.1%): Gabriele Bigerna, Riccardo Crisanti, Luca Pelosi, Giacomo Rocchi, Luca Serafinelli. Con 20 reti subite la differenza reti totali è leggermente in deficit (-9).

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email