ACQUAPENDENTE Un Etruria calcio in versione dominante-extralusso, si aggiudica il triangolare calcistico Categoria Allievi 2002 inserito nel XXV Memorial “A.Socciarelli” – VI Memorial “D.Paris”. Organizzato dal Comitato Memoriale e dalla Polisportiva Real Azzurra Grotte di Castro in collaborazione con il Comune di Acquapendente. Gara soprattutto di alto spessore tecnico quella inaugurale.

In cui i ragazzi allenati da Luca Fortuni e Federico Burla (Mearelli, Verrucci, Pacelli, Ambrosini, Fioramanti, Munteanu, Berti, Boschi, Giunta, Dragominescu, Bedini, Benfantre, Matteo Evangelisti, Servignani, Di Giovancarlo) superano per 7-0 la formazione toscana del Manciano (Amoroso, Azizi, Balocchi, Celestini, D’Angiolella, El-Mamouny, Manetti, Maxim, Mecheroni, Randello, Rovai, Salernitano, Stauciuc, Valenti, Vasconi) allenata dal Tecnico Franci.

Al di là della sequela delle reti (doppiette di Bedini e Servignani e reti singole di Giunta, Boschi e Berti) la risposta migliore viene dalla lucidità e dalla fantasia di creare gioco. A parlare chiaro i numeri. Venti conclusioni a rete in totale. Chiamati soprattutto a cimentarsi in una sorta di sessione duttilità tattica, i locali non deludono nella gara finale con la formazione umbra del Romeo Menti Allerona di Mister Valeriani (Luca Evangelisti, Cherubini, Mosconi, Marco Zaganella, Dorsanco, Romoli, Santopietro, Ledda, Caillo, Bianchi, Michele Zaganella, D’Angelo).

Continuando nell’onda lunga positiva delle ultime giornate di Campionato, alla sollecitazione di dover immedesimarsi nell’interpretare singolarmente la doppia fase interdizione-attacco rispondono con innegabili progressi. Parlare ancora dei numeri vuole dire vittoria 5-0 (doppiette di Bedini e Fioramanti, rete singola di Servignani). Equilibrio ed emozioni con il contagocce nel confronto tra Romeo Menti Allerona e Manciano (risultato finale 6-3 per gli umbri dopo i calci di rigore). Le reti tra l’11° ed il 17° del primo tempo (apre Santopieto per gli umbri risponde Maxim per i toscani) è il cuore di un match che emoziona soprattutto dal dischetto. Strepitoso paratutto Palmieri che respinge le conclusioni di Valenti e Maxim venendo superato solo da Celestini e D’Angiolella.

Percorso perfetto Romeo Menti: in rete Cherubini, D’Angelo, Mosconi, Romoli. Durante la premiazione effettuata dal Presidente Etruria Dottor Enrico Valentini, standing ovation per il giocatore aquesiano Matteo Evangelisti, nominato migliore giocatore del Torneo. Per lui due match che hanno manifestato come, all’interno del gruppo, sia stato il più eccellente nell’effettuare progressi. Sia in impostazione manovra che nel proporsi con continuità e tigna in zona goal.
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email