Il Comune di Acquapendente ha deciso di impugnare, mediante ricorso per motivi aggiunti, il decreto del 17 marzo 2020, adottato dal Ministero dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, pubblicato…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati