Il fattore igiene è di primaria importanza nella nostra società, soprattutto in questo particolare periodo storico. In cucina, ad esempio, il fattore igienico passa innanzitutto dalle nostre mani. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, igienizzarsi bene le mani prima di mettersi ai fornelli è fondamentale per evitare il pericolo contaminazione degli alimenti.

Secondo questo organo ogni anno nel mondo sono circa 600 milioni le persone che si ammalano a causa di cibi contaminati da virus e batteri. Per una corretta igiene in cucina non si può, dunque, non partire dall’igienizzare le mani con i prodotti giusti come il sapone elimina odori Lavamani dello Chef perfetto per chi lavora in cucina.

Prima di mettersi ai fornelli bisogna lavarsi le mani per salvaguardare gli alimenti, così come è fondamentale lavarsi le mani dopo essere andati in bagno e tenere pulite le superfici di lavoro e gli strumenti che utilizziamo per cucinare. Nel considerare il fattore pulizia dobbiamo prestare molta attenzione agli strofinacci, alle spugnette e alla pattumiera. È bene utilizzare strofinacci diversi per asciugare mani e stoviglie, così come utilizzare spugnette diverse per i piani di lavoro e per le stoviglie.

La pattumiera, come sottolineano gli esperti, è bene tenerla lontana dalle scorte alimentari ed è sempre preferibile l’utilizzo di un contenitore con apertura a pedale. In questo modo le nostre mani non saranno mai esposte al contatto con la pattumiera.

Grande attenzione va prestata poi ai cibi cotti ed a quelli crudi che non devono mai entrare in contatto. In frigo, ad esempio, ricorda di separare la carne, il pollame ed il pesce crudo dagli altri alimenti. Inoltre è bene utilizzare coltelli ed attrezzi diversi per tagliare alimenti crudi ed alimenti cotti. In frigo, inoltre, è fondamentale utilizzare recipienti chiusi che aiutino ad evitare contatti tra diverse pietanze.

La pulizia

La pulizia delle varie superfici assume un ruolo fondamentale. Il piano cottura ed il lavello vanno lavati almeno una volta al giorno, così come il forno che deve essere pulito con acqua calda e con panni asciutti e puliti.

L’igiene e la sicurezza in cucina sono due fattori fondamentali che non vanno mai sottovalutati. Sia per quanto riguarda la qualità del lavoro, sia per la sicurezza dei commensali.

Dalla pulizia delle mani, alla base delle regole di igiene, alla pulizia dei vari strumenti, tutto passa attraverso una corretta ed oculata gestione del lavoro e del concetto di igiene e pulizia.

Articolo precedenteBagnoregio, le ricette dei ristoranti sui social per promuovere il territorio e dare visibilità alle attività
Articolo successivoAsl Viterbo, 46 casi accertati di positività al COVID-19 e 42 pazienti negativizzati