La comunità di Arlena di Castro Viterbo quest’anno porterà a Roma la pregiata  immagine di San Rocco che sarà portata anche in processione per le vie del centro storico della capitale il 26 ottobre in occasione dell’annuale incontro europeo in onore di San Rocco che vedrà oltre 5000 pellegrini da ogni angolo d’Italia.
Il parroco don Enzo Di Francesco e il sindaco Publio Cascianelli si stanno adoperando per organizzarsi al meglio ed essere presenti con i pulman a Roma il 26 ottobre con il gruppo degli amici di San Rocco, nato 10 anni fa, e l’intera comunità di Arlena.
Anche le comunità del viterbese che venerano San Rocco sono state invitate in particolare quelle di ACQUAPENDENTE, CAPODIMONTE, ISCHIA DI CASTRO, CAPRANICA, BAGNIAIA, VASANELLO e BOLSENA.
CONVEGNO – INCONTRO  AMICI DI SAN ROCCO 
L’incontro Europeo degli Amici di San Rocco  rappresenta, oltre che un momento di preghiera, anche l’occasione di ricordare quanto sia attuale nell’era contemporanea la testimonianza e l’esempio di un giovane viandante, San Rocco, che attraverso la via romea ha raggiunto la pace interiore. La semplicità, l’umiltà, l’incontro con l’altro, le diversità e le differenze diventano per i fedeli, ma non solo, nella quotidianità aspetti insopprimibili per costruire la “Civiltà dell’Amore”; rientrano così «negli stili di vita per incarnare ancora oggi la Parola del Vangelo, ancora viva e luce per illuminare le coscienze ottenebrate da logiche perverse». Parole, queste, dette da  Fratel Costantino De Bellis , Giuda del sodalizio ,  che venti anni ha fondato l Associazione Europea in onore di san Rocco , e che con la sua testimonianza di vita consacrata a Dio  , anima ed è una guida insostituibile per i gruppi, per le associazioni, radicate in tutta Italia  e in Europa. 
Il  carisma  del fondatore e il suo volto sorridente e luminoso  trova la sua  ragione di essere , nella preghiera, nello  spirito di penitenza e nella carità.
Egli ravviva la sua fede con una assidua preghiera e stando in continuo peregrinare per paesi e città portando l’annuncio gioioso e più profondo del Vangelo di Gesù.
(parole queste del Vescovo emerito di Palestrina S.E. Rev.ma moms. Domenico Sigalini assistente spirituale dell’associazione Europea Amici di San Rocco )
L’Associazione Europea Amici di San Rocco ha risvegliato la vera devozione verso il Santo, ma soprattutto vuole promuovere quegli impegni di vita cristiana, indicata dalla Santa Chiesa, dagli insegnamenti del Sommo Pontefice e dei Vescovi delle Chiese locali, per una autentica testimonianza di fede vissuta nella speranza e per una concreta risposta d’amore verso il Padre e verso i fratelli. Fulcro e culmine del cammino spirituale dell’Associazione sono i due appuntamenti annuali del convegno Europeo e dell’incontro di preghiera “Un giorno con San Rocco” in cui si riflette sulla figura del Santo alla luce del Vangelo di Cristo».
E quest’anno l’incontro del 26 ottobre nella storica sede della chiesa di San Rocco di Roma si carica di un significato forte il ventesimo  anno di vita dell’associazione Europea Amici di San Rocco.
A celebrare la Santa Messa sarà S. E. Rev.ma moms . Gianfranco Girotti  regente emerito della Penitenziaria  Apostolica.
Ad accogliere i pellegrini oltre al fondatore dell’associazione Fratel Constantino ci sarà il nuovo rettore della chiesa di san Rocco Don Odoardo Valentini e Monsignor Filippo Tucci.
Come ogni anno si invita una comunità d’Italia che venera San Rocco a portare a Roma l’immagine del santo che poi andrà in processione per le vie del centro storico.
Quest’anno è toccato alla comunità di Arlena di Castro VT di portare a Roma la pregevole statua del santo ….questo gesto vuole rievocare il pellegrinaggio che San Rocco nella sua giovane vita compi da Montpellier a Roma.
Il pellegrinaggio non si conclude con il raggiungimento della metà , ma diventa , una tappa per ricaricarsi e riprendere con nuovo vigore e nuove energie spirituali il dinamismo della quotidianità nelle famiglie, sul posto di lavoro , nella società e nelle nostra stessa ASSOCIAZIONE EUROPEA AMICI DI DI SAN ROCCO.
È strumento di evangelizzazione e di impegno nella carità evangelica.
Ce lo insegna san Rocco con la sua vita affascinante e straordinaria di pellegrino perfetto.
Ciò che contraddistingue il suo pellegrinaggio è l’umiltà  carità che semina a piene mani lungo il suo passaggio in città , pa si è villaggi lasciando dietro di se solo l’amore di Dio.
AMICI cari che vi accingerete a compiere  in compagnia di San Rocco questo nuovo pellegrinaggio e giungerete  a Roma  ,  il 26 ottobre  con  fede e sacrifici, il Signore ci dice che la santità è alla portata di chiunque basta solo essere in sintonia con Dio amore.
Da qui l’invito forte ad amici, devoti, comunità che venerano San Rocco: «Vi invitiamo a far festa con noi, a condividere il nostro cammino di spiritualità ed amicizia. Incontriamoci !  Ogni incontro segna una crescita, un nuovo impegno. La nostra festa, il nostro stare insieme è segno  di ciò a cui noi tutti aspiriamo: l’incontro con Gesù Cristo la festa è la gioia con Dio, San Rocco ci accompagna e ci invita a partecipare a questa meravigliosa festa».
Alla manifestazione oltre ai gruppi , confraternite , comunità parrocchiali e comitati feste san Rocco ci saranno i Parroci e i sindaci con le insegne e la fascia tricolore dei comuni .
Amici cari , con avvincente  entusiasmo INVITO A CONDIVIDERE CON NOI L’INCONTRO EUROPEO IN ONORE DI SAN ROCCO.

Chiesa San Rocco Roma 26 OTTOBRE 2019.
3386627422