Il Comune di Bagnoregio sposta dal 16 giugno al 16 settembre il pagamento dell’acconto Imu 2020.

La misura non potrà essere applicata agli immobili della categoria D, come deciso dal governo. “Abbiamo cercato di fare il massimo per venire incontro ai nostri cittadini – così il sindaco Luca Profili –. Importante in questo momento cercare misure capaci di rendere più agevole la ripresa, senza appesantire una situazione che per molti è piuttosto critica a causa degli effetti sul mercato del Covid-19. Come Comune stiamo puntando a fare di tutto per sostenere anche il nostro tessuto produttivo e di servizi, penso allo stanziamento di 50mila euro che ci ha permesso di dare un contributo ai nostri piccoli imprenditori nel fronteggiare la crisi”.

“Nessuno deve essere lasciato indietro, questo è il nostro obiettivo e lo perseguiremo con tutte le forze da qui e fino a quando avremo spazio di manovra – continua il primo cittadino -. Nonostante le incertezze, che riguardano tutti, siamo pronti a scommettere su una rinascita e convinti che questa brutta esperienza della pandemia Covid-19 debba essere letta come opportunità per migliorare e sistemare situazioni che magari prima non riuscivamo neanche a vedere”.

“Fare slittare i pagamenti Imu a fine estate è una decisione presa per cercare di salvaguardare il tessuto economico del nostro territorio. Il Comune di Bagnoregio si sta spendendo per dare ai contribuenti il massimo supporto possibile in un momento difficile e complesso”. Le parole dell’assessore ai Tributi Sabrina Crosta.