Così il sindaco di Bagnoregio Luca Profili in una nota pubblicata sui social: “Abbiamo appreso, tramite segnalazioni di vario genere e richieste d’informazioni pervenute in Comune, di un presunto festival delle arti performative che dovrebbe tenersi a Civita in data non precisata. Addirittura, dopo alcune ricerche sul web, sono stati trovati degli account social e un dominio internet indentificati come Civitonia, nome del fantomatico festival, con cui ne viene annunciato lo svolgimento. Preso atto di ciò, l’Amministrazione comunale di Bagnoregio diffida chiunque dal diffondere informazioni che coinvolgono il territorio, e quindi anche Civita, senza che esse siano state vagliate e autorizzate dall’Amministrazione stessa, a meno che non si tratti di iniziative private, che però non possono comunque sfruttare immagini e situazioni soggette al controllo pubblico. Aggiungiamo che, al momento, l’unico elemento reale di collegamento tra il supposto festival e il territorio sono le decine di manifesti abusivi affissi indiscriminatamente (tanto per dare un’idea di quanto viene rispettato l’ambiente e il territorio) diffusi qualche settimana fa a Bagnoregio e altrove, per i quali sono state elevate delle multe”.

Articolo precedenteTarquinia, Il centro storico si trasforma nella patria dello swing e del rockabilly
Articolo successivoAl via oggi il Registro delle opposizioni. Peccato che il sito sia già in down