Profili: “Promuoviamo non solo Civita ma anche il borgo di Bagnoregio e i prodotti locali”

Bagnoregio e la bellezza della sua Civita baciate da Rai Uno. Questa settimana è presente sul territorio la produzione di Easy Driver, per le riprese di una puntata che si preannuncia come uno spot promozionale molto importante per tutto il territorio. Il 21 novembre invece saranno al lavoro le telecamere di Alberto Angela, per un servizio che andrà in onda all’interno di ‘Meraviglie: la Penisola dei Tesori’.

“Parliamo di operazioni importanti per la nostra immagine – così il sindaco di Bagnoregio Luca Profili – , che sono destinate a produrre effetti positivi sulla nostra industria turistica. La crescita resa possibile dalla comunicazione si traduce in posti di lavoro e benessere ma anche in politiche di maggiore attenzione per la tutela e la bellezza degli spazi cittadini.

Abbiamo in mente un percorso che nel giro di cinque anni cambierà ancora in meglio il volto del nostro borgo, non solo Civita ma anche tutto il resto. Easydriver manderà in onda Porta Albana, quindi il centro di Bagnoregio, e racconterà i prodotti tipici locali. La nostra comunicazione ora punta a raccontare una terra dove è bello trascorrere diversi giorni di vacanza. Questo perché il passo che segue alla straordinaria crescita turistica è l’aumento della permanenza, che porta sul territorio più ricchezza e un turismo lento che è in grado di rendere contenti molti e aprire prospettive uniche”.

“Pensare di essere raccontati nella trasmissione di Alberto Angela – conclude Profili – che è dedicata ai luoghi più belli d’Italia, in prima serata su Rai Uno, deve farci riflettere molto. Dobbiamo sviluppare, tutti insieme, consapevolezza di cosa possiamo diventare. Questo sarà compito dell’amministrazione che lavorerà a braccetto con Casa Civita per costruire un grande sogno che coltiviamo e che siamo convinti di riuscire a concretizzare in un tempo ragionevole. Il nostro successo deve essere quello di un’intera comunità che deve sentirsi protagonista e insieme dobbiamo camminare verso il titolo Unesco”.