Per le attività commerciali situate e operanti nel territorio di Bagnoregio il blocco del pagamento del suolo pubblico sarà prorogato oltre il limite governativo fissato, attualmente, al 31 marzo 2022. Oltre tale data, infatti, il Comune di Bagnoregio assicurerà comunque l’occupazione gratuita del suolo per i commercianti.

A darne comunicazione è il Sindaco, Luca Profili: “Abbiamo passato due anni di emergenza, anche in termini di occupazione di suolo pubblico. Per adesso il governo ha bloccato il pagamento dello stesso suolo fino al 31 marzo 2022, noi se non dovesse essere prorogato il blocco proveremo a renderlo ugualmente gratuito, per venire incontro alle attività.”
Nondimeno, non sarà più permesso ai commercianti l’utilizzo di gazebo, dovendo questi essere sostituti da ombrelloni con specifiche caratteristiche che saranno specificate dall’Amministrazione.

Per far fronte alla spesa dei nuovi ombrelloni, come anche di altri strumenti e prodotti connessi (come fioriere, targhe e ombrelloni), il Comune mette a disposizione delle imprese dei fondi per un massimo di 500 euro.

“Sul centro storico, in particolare sul corso, abbiamo fatto delle scelte che vanno nella direzione di uniformare l’immagine che diamo della nostra città, per poter far risaltare la bellezza. Per questo i permessi del suolo pubblico sono stati prorogati al 31/03 e dal 1 aprile però non sarà più consentita la presenza di gazebo. Saranno invece permessi, come da regolamento, degli ombrelloni che dovranno avere delle caratteristiche da noi indicate.
Uscirà nelle prossime settimane, un avviso, che prevederà per le attività del corso, per venire incontro alle problematiche anche di tipo economico, di poter acquistare gli ombrelloni indicati, e per chi già ne avesse, altri prodotti (fiorire, targhe, insegne) per un massimo di 500€ ad attività.
Tutto questo, va nella direzione di un migliore decoro urbano a cui la nostra città deve aspirare ed un miglior utilizzo degli spazi pubblici quali vie e piazze.”- specifica il Sindaco Profili.