Un nuovo progetto per promuovere il territorio nato dalla collaborazione tra Comune di Bagnoregio, Casa Civita e Orchestralunata

Una canzone dedicata a Civita di Bagnoregio, dal titolo ‘Ninna Nanna dei Calanchi’, ascoltabile e scaricabile su tutte le principali piattaforme di distribuzione di musica online: Spotify, Music, Youtube, Amazon Music, Deezer.

Il testo è di Maurizio Gregori e il suono è quello inconfondibile di Orchestralunata. Un prodotto di promozione del territorio realizzato in sinergia con Comune di Bagnoregio e Casa Civita. Un progetto culturale di promozione del territorio sviluppato all’interno del percorso di candidatura a Patrimonio Unesco de Il Paesaggio Culturale di Civita di Bagnoregio.

“Esistono tanti modi di promozione di un territorio e la cultura e l’arte sono sicuramente dei canali molto efficaci – dichiara il sindaco di Bagnoregio Luca Profili -. Orchestralunata è una realtà musicale che è riuscita a conquistare, da molti anni, il pubblico e questo progetto si convince molto”.

“Portare Civita di Bagnoregio attraverso una canzone a essere presente sulle principali piattaforme internazionali di distribuzione musicale è un qualcosa che ci appassiona e incuriosisce. Quello che abbiamo portato avanti con Orchestralunata è sicuramente un progetto all’avanguardia, credo non siano molti le città o i paesi a cui è stata dedicata una canzone”. Queste le parole dell’amministratore unico di Casa Civita Francesco Bigiotti.

“Finalmente è online questa Ninna Nanna dei Calanchi, scritto pensando a questo fantastico borgo che è Civita di Bagnoregio. Un testo e una musica capaci di trasmettere emozioni, di catturare e restituire la speranza e la magia che caratterizzano questo luogo. Ci auguriamo possa contribuire a fare conoscere ancora di più un territorio unico in tutto il mondo”. Così l’autore del testo e capo “stralunato” Maurizio Gregori.

La “Ninna nanna dei calanchi” è un brano ispirato al racconto ‘I custodi della città sospesa’, scritto da Gregori. La canzone, eseguita per la prima volta a piazza San Donato a Civita durante l’edizione 2022 del Festival Civita Luogo del Pensare, è stata eseguita per tutta l’estate da Orchestralunata nel loro tour estivo nei teatri e nelle piazze italiane.

La “Ninna nanna dei calanchi”, una melodia sobria e leggera. Fa immaginare una città sospesa con gli occhi dischiusi verso il cielo, che dall’alto regna sulla Valle dei Calanchi e ai suoi piedi un’orchestra che suona, e suona, mantenendola integra per l’eternità.