Quest’anno il Presepe vivente di Civita di Bagnoregio compie un quarto di secolo. 25 anni fa la prima edizione, voluta dal compianto, appassionato, infaticabile Alberto Macchioni.

Felicissima coincidenza ha voluto che quest’anno i panni della Sacra Famiglia fossero indossati proprio dalla nipote di Alberto, Valentina, da suo marito Stefano e dalla loro figlioletta, la deliziosa Gloria. La tradizione continua. Bagnoregio comunità narrante.

Comunità narranti. Presepe vivente a Civita di Bagnoregio. Prossimi appuntamenti: sabato 29 dicembre, domenica 30 e martedì primo gennaio (ore 16.30-19). Si parte in piazza San Donato alle 16.30 con la “mossa” narrativa condotta da Antonello Ricci.

Stavolta, assecondando il demone letterario dell’analogia, Ricci accoglierà in scena i personaggi di Maria e Giuseppe, descrivendo luoghi, personaggi e poetica del Presepe di Civita, e dimostrando che Civita e la valle dei Calanchi sono più mediorientali di Betlemme stessa… Il tutto sotto l’attenta, puntigliosa regia di Stefano Bizzarri.

Il Presepe vivente di Civita è organizzato dalla Croce Rossa di Bagnoregio e Lubriano per conto del Comune di Bagnoregio. I proventi sono ogni anno devoluti a scopo sociale.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email