La giornalista Rai Ilaria Grillini a Civita Luogo del Pensare per raccontare una storia incredibile e di fatto sconosciuta che lega la regina Elisabetta d’Inghiterra ai giorni della strage di Capaci. La sovrana è stata infatti protagonista di un viaggio in Italia a pochi giorni dall’attentato di Capaci, con dei dettagli stupefacenti, e con il commovente omaggio di un mazzo di fiori a Falcone e agli altri che persero la vita per stare dalla parte della legalità e della giustizia.

Appuntamento per venerdì 22 luglio, ore 16, presso la Casa del Vento a Bagnoregio. Numerose le date in calendario per dare centralità a un territorio che negli ultimi dieci anni ha saputo ritagliarsi un protagonismo nazionale e internazionale, trovando nella valorizzazione di un patrimonio paesaggistico e culturale unico al mondo il suo punto di forza. Una serata vedrà protagonista Nino Frassica (17 settembre) che porterà sul palco anche una lettura su Falcone e Borsellino a trenta anni dalla strage di Capaci. Sempre sul tema della lotta alle mafie è previsto l’incontro con Dario Vassallo (29 luglio), fratello del “sindaco pescatore” Angelo. Previsto un intervento di Salvatore Borsellino, fratello del magistrato ucciso nel luglio del ’92.

La scrittrice Marilena Fonti presenterà il suo nuovo libro ‘I punti ciechi’ (27 luglio), una storia ambientata a Civita di Bagnoregio.
L’edizione 2022 vedrà il gradito ritorno di uno dei più autorevoli pensatori italiani contemporanei come il filosofo Umberto Galimberti (30 agosto). Poi il grande Stefano Massini (28 agosto), l’unico italiano nella storia ad avere vinto il Tony Award, l’Oscar del Teatro.

Articolo precedenteCivita Castellana inizia il suo percorso per diventare città smart
Articolo successivoEstate a Ronciglione tra cabaret, musica, sport ed il ritorno delle corse a vuoto