Corsi in lingua inglese per gli operatori del settore, il Comune di Bagnoregio esprime la propria vicinanza all’iniziativa

Coltivare nel territorio una cultura del turismo. Questa la sfida del Comune di Vetralla che, con il sostegno e la vicinanza del Comune di Bagnoregio, ha deciso di dare vita a un progetto formativo che punta a promuovere una cultura turistica presso i cittadini in genere e nello specifico si rivolge agli operatori del settore.

Un progetto che consiste in una serie di appuntamenti, a cadenza settimanale (il primo lunedì 11 marzo) presso la biblioteca comunale, che saranno tenuti dal professore Giulio Della Rocca. Della Rocca, docente in diversi istituti degli Stati Uniti e viterbese d’origine, ha dato la propria disponibilità a svolgere appuntamenti sulla ricettività e sulla cultura del turismo, tenuti in lingua inglese.

“Ai fini della diffusione, tutela e valorizzazione delle risorse turistiche locali è importante garantire all’utenza una presenza coordinata sul territorio, un servizio più efficace e allo stesso tempo familiare, anche attraverso il confronto e la formazione degli operatori del settore. Da qui l’idea di sposare la proposta del professore Della Rocca, perché crediamo che anche Vetralla con i suoi boschi e la via Francigena possa trovare nel turismo una prospettiva di crescita concreta sul piano lavorativo. Siamo particolarmente felici della vicinanza del Comune di Bagnoregio che, in questi ultimi anni, è riuscito a trovare proprio nel turismo un volano di sviluppo e benessere territoriale. Con riflessi importanti sulla qualità della vita dei propri cittadini”. Le parole dell’assessore al Turismo Enrico Pasquinelli.

“Con entusiasmo ci teniamo a dare un segnale di vicinanza all’amministrazione comunale di Vetralla perché siamo convinti che anche per Bagnoregio sia importante una crescita diffusa del territorio sul piano dell’accoglienza turistica, in maniera da riuscire ad aumentare la permanenza dei visitatori – spiega il sindaco di Bagnoregio Francesco Bigiotti – . Per noi l’aumento della permanenza è la sfida dei prossimi anni e per vincerla abbiamo bisogno di realtà vicine che trovino la strada per entrare e avere un ruolo in un settore altamente strategico perché in grado di generare ricchezza dalla valorizzazione dei beni naturali, paesaggistici e storico-artistici che abbiamo. Tutti i cittadini possono e devono giocare un ruolo in questa prospettiva e per questo crediamo nella bontà dell’iniziativa che sarà realizzata da Giulio Della Rocca”.

Commenta con il tuo account Facebook