Sono stati quattro giorni intensi, Barbarano Romano come ogni anno si è vestito a festa con un susseguirsi di eventi di carattere religioso e folkloristico che dal 7 al 10 Settembre hanno animato le vie del nostro splendido Borgo.

Si è partiti il Venerdì 7 con l’apertura della 48° Sagra della Lumaca, che nel corso dei tre giorni ha fatto registrare un sempre maggior numero di presenze, che, oltre a degustare la bontà dei nostri prodotti tipici, ha ammirato le bellezze storiche e naturalistiche del nostro Paese e Territorio.

Sabato 8 solennità della Natività della Vergine Maria, il mattino presso la Chiesa del SS Crocifisso si sono svolte le celebrazioni religiose, per poi proseguire nel pomeriggio con la processione delle reliquie della Vergine Maria e di san Francesco d’Assisi.

Per il secondo anno la Processione è stata accompagnata dal bellissimo Corteo Storico medievale e rinascimentale che prende spunto dalla storia del luogo Sacro (la chiesa della Madonna del Piano dove anticamente si svolgeva tutta la festa), in particolare da alcuni episodi succedutesi tra il  1400 e il 1600 che raccontano circostanze di impossibilità da parte dei frati, di poter svolgere la Festa della Natività di Maria e come da parte del Podestà e della popolazione, ci sia sempre stata la disponibilità nel porgere aiuto ai religiosi donando il ricavato della vendita dei depositi di orzo e di grano.

Il corteo è partito dalla Casa Comunale per giungere al Santuario della Madonna del Piano un gioiello tardo rinascimentale che con i suoi numerosi e particolari “altari addossati”, gli affreschi dei santi francescani e della vita dell’Ordine, presenta una bellezza unica e originale. Facente parte dell’antico convento francescano e luogo di sepoltura delle antiche Famiglie nobiliari romane che vivevano a Barbarano Romano già prima del 1500 quest’anno è stato riaperto dopo oltre 50 anni!

Domenica 9 poi, dopo una conferenza tenutasi presso la sala sant’Angelo, il giusto riconoscimento al Prof. Giulio Lucidi Sindaco del nostro Comune per due mandati, con l’intitolazione della Sede del Parco Regionale Marturanum. Non potevano mancare nel corso della giornata i giochi popolari e la chiusura della Sagra della lumaca. Infine il lunedì è stato dedicato esclusivamente ad eventi di carattere religioso in onore di San Nicola da Tolentino con la tradizionale distribuzione delle pagnottelle benedette di San Nicola, legate ad un episodio della vita del santo agostiniano.

L’Amministrazione Comunale esprime profonda gratitudine, alla nostra splendida Pro Loco, alla nostra Parrocchia nella persona del Parroco Don Vincenzo Sborchia, alle Forze dell’Ordine e a tutti quelli che a vario titolo hanno collaborato per la riuscita dei festeggiamenti.

Si ringraziano inoltre il Presidente della Provincia di Viterbo, i Sindaci, di Viterbo, Bassano in Teverina, Tuscania, Blera, Bagnoregio, il Vice Sindaco di Viterbo, e il Vice Sindaco di Sutri, Il Senatore Battistoni, il Senatore Umberto Fusco, siamo sulla strada giusta per il rilancio del nostro territorio, ancora grazie. 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email