Venerdi 26 e sabato 27 ottobre una delegazione di circa quaranta bassanesi guidati dal Sindaco Alessandro Romoli dal Vicesindaco Romolo Villa e dal Consigliere Daniele Venditti si è recata a Gorizia, ha partecipato a una cerimonia di commemorazione al Sacrario militare” Tempio di Udine” e visitato le trincee di San Michele e il Sacrario Militare di Re Di Puglia.
“Ringrazio tutti i partecipanti alla commemorazione e Agostino Pompili che ha coadiuvato l’amministrazione nell’organizzazione dell’evento. Soltanto visitando quei luoghi “ dichiara il Sindaco Alessandro Romoli “ a cento anni di distanza dal termine del primo conflitto mondiale si riesce a immedesimarsi in quel clima di guerra di logoramento e di posizione che ha visto perdere la vita a oltre seicentomila ragazzi – soldati italiani. Visitare le trincee, gli scenari del Carso , rileggere la corrispondenza di guerra , i cannoni posizionati sulle alture, ascoltare le puntuali spiegazioni che le guide incaricate ci hanno trasmesso, ha fatto in modo di rendere questa esperienza un alto momento di commemorazione, di formazione civica e soprattutto di omaggio ai nostri militi che hanno sacrificato la loro vita per la Patria , per l’Italia. Proprio al Sacrario di Udine sono state consegnate alla delegazione presente pergamene commemorative che riportano nome, cognome, grado , regimento di appartenenza , luogo, causa e data di morte dei caduti di Bassano in Teverina e depositato una corona d’alloro. Inoltre abbiamo ritrovato proprio due tombe di due nostri concittadini sepolti proprio nel sacrario che abbiamo particolarmente omaggiato. La scritta “ Et nomen una cum sanguine pro Patria dedimus” (col sangue anche il nome abbiamo dedicato alla Patria)che campeggia nel Sacrario di Udine nel quale sono conservati oltre ventimila caduti italiani tra i quali appunto molti soldati la cui identità è rimasta sconosciuta, alimenta la memoria di una strage che tante giovani vite è costata all’Italia, il senso di apprezzamento verso i nostri militari che allora come oggi con completa dedizione, spirito di abnegazione e coraggio hanno garantito la libertà della nazione e tutelato l’Italia e gli Italiani. Viva l’Italia”.

L‘Amministrazione ha inoltre organizzato una manifestazione di commemorazione che avverrà domenica 4 novembre ore 16 partenza piazza Gramsci arrivo al monumento eretto in memoria dei caduti di tutte le guerre, deposizione di una corona d’alloro e poi presso il centro polifunzionale Via XXV Aprile concerto -memoria della Banda Musicale Apolline Bianchi di Bassano in Teverina. All’iniziativa parteciperanno anche gli alunni della scuola Elementare Dante Alighieri di Bassano in Teverina.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email