“Hanno avuto inizio nel centro storico di Bassano in Teverina i lavori di recupero della “Fontana Vecchia” e della parte bassa di via delle Fonti”.

Ad annunciarlo al Sindaco di Bassano in Teverina Alessandro Romoli. “Si tratta di un monumento ai margini del nostro centro storico che è stato da tempo attenzionato dall’Amministrazione Comunale. Non sempre purtroppo in passato si è prestata la giusta attenzione per la conservazione di quello che a nostro giudizio è sicuramente un’opera monumentale importante per il territorio. Nel tempo si erano persi anche i vaschini laterali e gli abbeveratoi coperti da terra , detriti e da una colata di cemento.

L’Amministrazione in primo luogo, anche grazie al valente apporto del Gruppo Archeologico Bassanese, ha effettuato un saggio preliminare dal quale si sono potuti portare alla luce dei resti di murature. Oggi grazie a questo investimento comunale, autorizzato dalla Sovraintendenza, saranno recuperati interamente il monumento e l’area ad esso adiacente”.

Costruita nel 1576 dal cardinale Cristoforo Madruzzo la “Fontana Vecchia” è incassata in una nicchia coperta da una volta a botte, il cannello si riversa in una vasca rettangolare dalla quale si innalzano quattro semipilastri muniti di capitelli modanati fortemente aggettanti. Nella chiave di volta è uno stemma ormai illeggibile verosimilmente quello della famiglia Madruzzo.

“Si tratta – conclude il Sindaco Romoli – dell’ennesimo investimento che l’Amministrazione Comunale concretizza per recuperare la nostra storia, i nostri monumenti, le nostre tradizioni e le peculiarità di Bassano. Restituire alla comunità e ai visitatori un monumento importante e caratterizzante come questo inorgoglisce questa maggioranza consiliare che vede giorno per giorno il concretizzarsi di politiche virtuose e attente al nostro patrimonio ed alla nostra storia”.

Commenta con il tuo account Facebook