La rappresentazione è tenuta da Casa del Musical School di Viterbo e Artist Academy di Ronciglione, adattamento e regia di Laura Leo e Marco Grossi

 

Anche Bassano in Teverina vuole ricordare il Settecentenario della morte di Dante Alighieri, che cade nell’anno corrente. Questa sera alle ore 21.15, infatti, la Casa del Musical School di Viterbo e la Artist Academy di Ronciglione terranno presso la Chiesa dell’Immacolata Concezione lo spettacolo “Divini Frammenti”, adattamento e regia di Laura Leo e Marco Grossi.

 

Una rappresentazione teatrale per ricordare il sommo poeta con letture, musiche e coreografie. “Nel Settecentenario Dantesco abbiamo sentito l’esigenza di proporre un tema sulla società e il suo declino inarrestabile – ha spiegato il regista Marco Grossi presentando il progetto -. Facendoci guidare dal sommo maestro, abbiamo avuto la sensazione che tutto era previsto e prevedibile, ma conseguentemente, una voce guida eterea, ci annuncia la possibile speranza o la possibilità di comprendere meglio ciò che ci offusca”.

 

“I Divini Frammenti ci ricordano ciò che siamo e ciò che dovremmo essere – continua il regista -, con i nostri pregi e i nostri difetti, e la società in cui siamo immersi, di cui ne componiamo il tessuto dimenticandoci spesso quello che potremmo fare per migliorarla. Il disfacimento del tessuto culturale è ciò che poniamo in evidenza con il nostro spettacolo, supponendo un futuro post-apocalittico ancora incolto e arido di ogni seme culturale, eppure attraverso frammenti di cultura è ancora possibile la rinascita, la speranza, la critica ai nostri errori e porvi rimedio a beneficio del prossimo”.

 

“Sono lieto di accogliere nella Chiesa dell’Immacolata Concezione questa rappresentazione in onore del sommo poeta – ha commentato il parroco di Bassano in Teverina Don Alfredo Di Napoli -. Il nostro paese è tra i borghi più belli d’Italia, quindi la cultura non deve passare in secondo piano. Tra l’altro il Settecentenario Dantesco è una manifestazione molto importante per la comunità bassanese, visto che la scuola primaria del nostro paese è intitolata proprio a Dante Alighieri e a pochi chilometri di distanza da noi c’è il Bullicame, citato nell’Inferno”.

 

Per assistere alla rappresentazione è necessario essere in possesso del Green Pass, come previsto dalle direttive ministeriali anti-Covid.

Articolo precedenteDomani Ortoetruria-WeCOM Stella Azzurra VT a Civitavecchia per l’inizio del campionato C Gold Lazio 2021/22
Articolo successivoViterbo, inaugurato il Murales realizzato dagli alunni del Liceo Artistico Francesco Orioli