BASSANO ROMANO – “E’ stata una bella festa dello sport”. Il Bassano archery day incassa commenti unanimi. Oltre ogni più rosea aspettativa, l’evento ha riscosso un bel successo.

Inaspettato. La Francofon Arena, trasformata per l’occasione nell’insolito campo di tiro, ha accolto atleti olimpionici, amatori, dottori, campioni del mondo, famiglie con bambini piccoli, donne, pensionati, ragazzi, psicologi. Tutti insieme, arco in mano, al campo sportivo sotto le insegne della partecipazione ed della sensibilizzazione per la pratica sportiva. Un bel sabato colorato di presenze.

“Ce ne vorrebbero di più di questi giorni”- hanno sottolineato in molti.

La prima del tiro con l’arco a Bassano Romano ottiene ottimi riscontri oggettivi. Con il patrocinio del Coni, Fitarco e Uisp Lazio, con la presenza delle campionesse Claudia Mandia, Anastasia Anastasia e Gloria Filippi, in rappresentanza, rispettivamente, delle Fiamme Azzurre, della Marina Militare e dell’Aeronautica militare, la manifestazione ha suscitato molto interesse in paese. Presenti anche la campionessa Denise Antonini, i campioni italiani, Fabio Molfese e Paolo Caruso. A Bassano anche la giovane promessa Eleonora Aqualanti della DFL di Viterbo ed i giovani e promettenti arcieri della casa dell’arco di Trevignano. Nata da un’idea del consigliere comunale Alfredo Boldorini, fortemente sostenuta dalla Compagnia degli Etruschi e dalla Polisportiva Bassano Romano, l’evento si è arricchito anche e soprattutto della presenza dei ragazzi del Kyudo.

Il tiro con l’arco giapponese è stato il valore aggiunto della manifestazione. Con i propri riti, con l’abbigliamento particolare, con il suggestivo ingresso e le fasi di preparazione, lo spazio organizzato dall’Accademia romana tradizionale per il kyudo e lo iado ha attirato molta attenzione e curiosità tra i presenti. Molto suggestivo anche lo scambio degli arcieri che hanno voluto invertire i ruoli. Tantissimi invece i neofiti che hanno voluto provare a saggiare la propria mira nell’apposita postazione di tiro per principianti. Ad aiutarli, oltre ai tecnici federali Fitarco anche Gloria Filippi che si è prestata dando un grande contributo alla riuscita della manifestazione. Molto apprezzata anche la sua telecronaca, il suo commento tecnico, delle varie nel campo di tiro.

“E’ stata una bella festa di sport – dicono dal comitato organizzatore -. Siamo contenti che i presenti abbiano apprezzato il nostro lavoro preparatorio. E’ stata una bella scommessa – ammettono –. Organizzare un evento del genere non è come preparare una partita di calcio, però alla fine siamo molto soddisfatti di come sono andate le cose. Grazie a tutti coloro hanno voluto passare con noi un bel pomeriggio di sport”.

Da registrare la sapiente regia di Alessandra Mosci e Franco Moretti, autentici protagonisti insieme ai propri gruppi associativi, la prima per l’aspetto tecnico, il secondo per la parte logistica della Francofon Arena. Appuntamento al 2018″.

Bassano archery day

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email