BASSANO ROMANO I Mercatini del 600 entrano nel vivo. Il borgo di Bassano Romano, infatti, torna indietro nel tempo e rivive il suo secolo d’oro in questo fine settimana. Da oggi (6 luglio) a domenica (8 luglio), nel centro storico bassanese i visitatori potranno rivivere un’atmosfera speciale per Bassano Romano, che si trasforma in una sorta di museo vivente in cui gustare uno spaccato di vita passata.

La manifestazione rievoca una giornata di festa-mercato così come si svolgeva nel XVII secolo. Periodo molto florido grazie alle notevoli capacità amministrative e culturali di Vincenzo Giustiniani che seppe trasformare l’assonnato borgo in un centro di notevole interesse artistico e architettonico.

Personaggi in costume d’epoca interpretano la famiglia Giustiniani. Accanto attrazioni culturali e folcloristiche (esibizioni di artisti di strada e spadaccini), locande dove si possono degustare piatti della cucina tipica locale e varie bancarelle.

Durante la manifestazione, nata nel 1994, è possibile visitare anche Villa Giustiniani-Odescalchi nei giorni di sabato e domenica con possibilità di visite guidate di sera fino alle ore 23,00. Un Palazzo che ospita pregevoli affreschi di artisti del Seicento: da Bernardo Castello a Paolo Guidotti, detto il Cavalier Borghese, da Domenico Zampieri, detto il Domenichino a Francesco Albani, questi i maestri che l’allora Marchese Vincenzo Giustiniani chiamò alla sua corte per affrescare il piano nobile e che oggi bassanesi e turisti potranno di nuovo ammirare.

Durante la manifestazione ci saranno cortei storici con la famiglia Giustiniani. In particolare, domani è prevista la rievocazione della cerimonia di investitura di Andrea Giustiniani e Maria Pamphili a principi di Bassano da parte di Papa Innocenzo X. Il programma prevede anche gli spettacoli degli artisti di strada “Raggi di Luna” e “Sogni nella luce del fuoco” e la rappresentazione del gruppo storico Spadaccini di Soriano nel Cimino.

L’intera manifestazione è curata dal Comitato dei Mercatini del ‘600 del presidente Chiara Vincenti, con il patrocinio del Comune di Bassano Romano, dell’Associazione Pro Loco, della Regione Lazio e della Provincia di Viterbo.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email