BASSANO ROMANO – Prosegue il progetto dell’Amministrazione Comunale per la diffusione della cultura della protezione civile e del Piano di Emergenza di Protezione Civile comunale. E’ stata effettuata, infatti, la prova di evacuazione in maniera congiunta nelle scuole dell’Infanzia ed Elementare e nel Liceo Linguistico e delle Scienze Umane.

Una prova che ha visto il coinvolgimento di tutti gli alunni, del personale docente, amministrativo, tecnico e ausiliario delle scuole e che si è svolta in maniera ordinata, seguendo le indicazioni dei piani di emergenza delle singole scuole e di quello comunale, sotto la supervisione dell’Ing. Salvatore Rosa che ha redatto il piano di emergenza comunale e degli Assessori Yuri Gori e Valentina Zibellini.

Prima della prova di evacuazione sono stati fatti incontri in tutte le classi dell’infanzia e delle elementari per illustrare, attraverso slides e filmati, tutte le informazioni utili per meglio affrontare terremoti ed altre calamità, rispondendo anche alle domande dei ragazzi. Gli incontri sono stati tenuti dai volontari della Protezione Civile di Bassano Romano con la presenza del presidente Angelo Morra, del Vicepresidente Maurizio Liscio e degli addetti Antonello Selli, Lucia Muscella e Cristina Sabellico.

“Sono stati incontri interessanti – commenta l’Assessore alla Protezione Civile Yuri Gori – con i ragazzi che hanno partecipato in maniera attiva e che sono stati coinvolti durante le spiegazioni. Partendo dalle scuole, l’obiettivo, oltre a preparare i ragazzi nella risposta di eventuali emergenze, è quello di diffondere la cultura della protezione civile. Per il raggiungimento pieno degli obiettivi diventa allora importante il piano di comunicazione che prevede eventi di sensibilizzazione, iniziative di formazione e informazione sui temi delle emergenze e delle azioni preventive”.

“Dopo l’approvazione del Piano di Emergenza di Protezione Civile – commenta, invece, il Sindaco Emanuele Maggi – abbiamo iniziato il processo di diffusione per renderlo operativo ed efficace. Il Piano deve essere uno strumento concreto e il nostro impegno va in questa direzione con la stretta collaborazione degli altri enti locali e delle associazioni presenti sul territorio. Cogliamo l’occasione per ringraziare la Polizia Municipale e i Carabinieri e tutti i volontari della Protezione Civile, dell’Associazione Nazionale dei Carabinieri e dell’Associazione Arma Aeronautica che hanno collaborato alla migliore riuscita della prova di emergenza nelle scuole”.

“Il tema della sicurezza negli edifici scolastici è sicuramente di estremo interesse – ha detto l’Assessore alla Pubblica Istruzione Valentina Zibellini – ed è al centro dell’attenzione dell’Amministrazione Comunale. Per questo vogliamo divulgare la conoscenza sulle procedure di emergenza. Spero che questa iniziativa possa aiutare a prendere coscienza dei pericoli che si vengono a creare nella vita di tutti i giorni e soprattutto a formare e diffondere una cultura della sicurezza iniziando dai nostri ragazzi che avranno la responsabilità delle future generazioni”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email