BASSANO ROMANO – “Mi congratulo con gli amici Sergio Giovannini ed Ennio Francesconi per aver ideato, promosso ed organizzato questo eccezionale appuntamento.

Il convegno sul Cristo Risorto, tenutosi questo week end, presso la Chiesa di San Vincenzo, ha dato un contributo al nostro paese enorme in termini turistici, artistici e culturali.

Scoperto, è proprio il caso di dire, quasi per caso nel 2001, grazie agli studi delle Dott.sse Danesi Squarzina e Baldriga, il Cristo Risorto o Cristo con la Croce, è la prima versione del Cristo della Minerva (custodito a Roma presso la Chiesa di Santa Maria).

Il convegno, a cui hanno preso parte, tra gli altri, Claudio Canonici – professore ordinario di storia della Chiesa presso l’Istituto religioso di scienze religiose di Civita Castellana ed il Dott. Sandro Barbagallo – curatore delle collezioni storiche dei Musei Vaticani, nonché Direttore del Museo del Tesoro Lateranense – ha fatto registrare un enorme successo.

Lo stesso Barbagallo – nel corso della sua relazione – ha invitato i cittadini e le istituzioni ad un opera divulgativa esclusiva: “Ammiratela e fatela ammirare – ha detto il Direttore del Museo del Tesoro Lateranense – , permettete alle persone di conoscerla, fotografarla, pubblicizzarla. La sua scoperta tardiva – appunto solo nel 2001 – ha fatto perdere al territorio enormi potenzialità”.

Anche perché, come ha aggiunto sempre lo stesso Barbagallo “A mio parere l’opera Michelangiolesca presente a San Vincenzo è più importante di quella custodita a Roma. E’ la prima, quindi rappresenta il momento di maggiore amore, è più elegante e serena, è più massiccia e statica, il volto non è dolente (…)”.

Tradotto: abbiamo in casa un vero e proprio tesoro e, proprio grazie alla felicissima intuizione ed alla preziosa organizzazione di Sergio ed Ennio che abbiamo potuto assistere ad un evento culturale eccezionale, regalando alla comunità una bella ed insolita mattinata all’insegna dell’arte e della religione”.

Alfredo Boldorini
Consigliere comunale Bassano Romano

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email