Al via la partnership tra il progetto fondato da Alfredo Boldorini, consigliere comunale di Bassano Romano (VT) e quello ideato da Massimiliano Mattei, 43 anni livornese che, complice un incidente stradale nel 2005, ha perso l’uso degli arti inferiori.

Scopo principale dell’intesa l’abbattimento delle barriere attraverso lo sport, la sensibilizzazione verso le tematiche del disabile, invito alla pratica sportiva, nel caso specifico il wind surf adattato rendendolo più accessibile, allargando il più possibile l’orizzonte comune dell’inclusione.

“SuperAbile Viterbo nasce nel centro del viterbese come progetto scolastico – ricorda Alfredo Boldorini -. Dopo due anni di esercizio nei 4800 km percorsi, da Torino fino ad Avezzano, passando per Pisa, Cascina ed ovviamente nei tanti paesi della Tuscia, nelle 44 uscite, con i 6000 studenti coinvolti, i 50 patrocini incassati da istituzioni pubbliche, private e da Enti di promozione sportiva, avendo dato spazio a 15 testimonial, il nostro ha preso le sembianze di una piattaforma socio educativa. Non solo perché è presente un’educatrice professionale ma anche perché abbiamo in piedi molte collaborazioni (ultima quella del “Tavolo Istruzione” provinciale) e quella con Surf4All di Massimiliano mi sembra ottima per divulgare in modo più capillare le nostre e le loro finalità. E poi c’è Chantal Pistelli McClelland, modella, consulente di immagine e testimonial in comune con le nostre due realtà”.

“Cogliamo con favore questa join venture – esordisce Massimiliano che è anche il presidente dell’associazione Happy Wheels -. Ed anzi, crediamo che l’unione faccia la forza. Con Alfredo abbiamo avuto un positivo incontro. Abbiamo obiettivi comuni e per questo stiamo lavorando per organizzare qualcosa insieme, supportandoci a vicenda. Possiamo invitare SuperAbile a Livorno sia nelle scuole che al Bagno degli Americani a Tirrenia, la nostra sede operativa, dove, nella bella stagione, offriamo – insieme a Lorenzo Bini e Martino Seravalli – lezioni di surf sia ai ragazzi disabili che a quelli normodotati. Qui siamo ben strutturati, organizziamo sia campi estivi in sede che campi all’estero a Fuerteventura o in Portogallo. Siamo l’unico centro in Italia che offre questi servizi. E – conclude Massimiliano Mattei, che ha partecipato a molti campionati mondiali di Adaptive Surf, gli ultimi andati in scena a dicembre a San Diego, negli USA – contiamo di allargarci ancora perché il mare non ha occhi, non fa distinzioni, accoglie chi lo ama e chi vuole affrontarlo”.

Commenta con il tuo account Facebook